Claudio Domenicali: “Ducati cambierà marcia con Lorenzo”

Claudio Domenicali
Claudio Domenicali (©Getty Images)

La Ducati per il 2017 ha ingaggiato Jorge Lorenzo e punterà a vincere. Oltre ai risultati sportivi in pista, il suo arrivo a Borgo Panigale può avere anche altre conseguenze. Può trainare la vendita delle moto sul mercato. Si sa che spesso i successi nelle competizioni aiutano le aziende motociclistiche, ma anche automobilistiche, anche in altro ambito.

Claudio Domenicali, amministratore delegato Ducati, in un’intervista a Prima Comunicazione lo ha confermato. Queste le sue parole: “Portarsi in casa il campione del mondo per andar piano non e’ una gran strategia. Anche questo passo c’entra con il cambio di taglia dell’azienda. L’arrivo di Lorenzo ci permetterà di parlare a mercati nuovi, come il Brasile e l’Asia”.

Lo spagnolo avrà un ruolo centrale nelle strategie Ducati. Ovviamente sarà importante mettergli a disposizione una moto competitiva. Finora la Desmosedici, anche se migliorata, non è ancora al livello di Yamaha e Honda. Serve lavorare e migliorare. Ci sono ancora dei mesi davanti per preparare un mezzo vincente da consegnare a Jorge Lorenzo. L’aiuto di Casey Stoner come tester e consulente può essere fondamentale.

Il campione in carica MotoGP ha accettato la sfida Ducati, ben pagata (12 milioni di euro netti annui), e vuole vincerla. Solo l’australiano ha vinto sulla moto rossa e vuole essere il secondo a riuscirci. Neppure Valentino Rossi ha compiuto l’impresa, anche se si trattava di un periodo diverso. Con l’arrivo di Audi gli investimenti sono stati diversi e adesso la Desmosedici è un’altra moto. Il maiorchino ha il talento per portarla al successo. Non sarà comunque semplice, il team dovrà impegnarsi duramente. Honda e Yamaha non staranno certo a guardare. Inoltre anche la Suzuki lavora per arrivare tra le prime, seppur sia più indietro al momento. Il 2017 si prospetta già come un campionato interessantissimo per la MotoGP viste le novità.