Hamilton: “Mercedes fantastica”. Rosberg: “Lewis più veloce”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Dominio Mercedes anche nelle Qualifiche del Gran Premio di Silverstone. E’ Lewis Hamilton a conquistare la pole position nella gara di casa. Domani al suo fianco partirà l’agguerrito compagno Nico Rosberg.

Allo spegnimento dei semafori rossi sarà subito battaglia tra i due per la prima posizione. Anche se dovranno fare attenzione sia alla Red Bull che a non toccarsi. Il team è già stato chiaro. Non saranno tollerati nuovi episodi che possano danneggiare la squadra. Pena l’obbligo di rispettare gli eventuali ordini di scuderia che verranno impartiti. Entrambi vogliono vincere, però dovranno farlo nel rispetto delle regole.

Lewis Hamilton al termine della giornata odierna odierna ha espresso tutta la propria felicità. “E’ fantastico e ringrazio tutti i fan che sono qui – ha detto a Sky Sport -. E’ il pubblico più grande mai visto e mi trasmette molta energia. Dico grazie anche al team per il lavoro meraviglioso che mi ha permesso di conquistare la pole position”.

In merito alla gara di domani ha promesso battaglia. Il pilota britannico si è così espresso: “La vita è una battaglia e in gara si battaglia. Se vuoi vincere devi lottare, altrimenti non vinci. Ovviamente puoi farlo nel modo giusto, con correttezza, anche se con forza e aggressività”. Tiene comunque i piedi per terra: “Credo che le Red Bull siano veloci sul long-run e quindi daranno filo da torcere. Ma non possiamo spiegare le nostre prestazioni. Posso solo dire che la macchina è fantastica. Oggi ho provato qualcosa di meraviglioso, un sogno. Cerco sempre di tirare fuori il meglio da questa bestia e oggi penso di averlo fatto”.

Anche Nico Rosberg ha commentato quando avvenuto oggi. “Non era la mia giornata – spiega – e lui è andato forte. Ha fatto meglio, però domani anche partendo secondo ci sono opportunità. In gara andremo forte e spero di lottare per la vittoria. Red Bull è più vicina a noi rispetto alla Ferrari. Io e Lewis siamo liberi di lottare e lo vedrete domani”