Valentino Rossi professore al Ranch: “In lotta per la gloria”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (© Getty Images)

L’ormai celebre MotoRanch di Tavullia, dove si sta svolgendo in questi giorni lo Yamaha VR46 Master Camp, ha visto scendere in pista il padrone di casa Valentino Rossi per un’imperdibile lezione ai cinque giovani talenti provenienti dall’Asia.

I protagonisti dell’interessante iniziativa nata dalla collaborazione tra Yamaha e la VR46 Riders Academy si sono misurati con il Dottore, noti allievi della sua “scuola” come Francesco Bagnaia e Andrea Migno e ospiti d’eccezione come la leggenda del flat-track Marco Belli (anche lui tra gli “istruttori” del progetto) in un’avvincente gara di flat-track.

E’ stato proprio Belli a introdurre gli entusiasti Peerapong Loiboonpeng (Thailandia), Galang Hendra Pratama (Indonesia), Soichiro Manimimoto (Giappone), Kasma Daniel Bin Kasmayudin e Imanuel Putra Pratna (Malesia) ai segreti de ‘La Biscia’, da affrontare per tutti con la Yamaha YZ250F.

E, come sempre in questi casi, Valentino Rossi si è molo divertito in compagnia dei promettenti giovani piloti che lo considerano ovviamente un mito. Una giornata di svago ci voleva proprio, dopo il pesante “zero” rimediato nell’ultimo GP della classe regina.

“Siamo solo a metà del primo Yamaha VR46 Master Camp e già vediamo che i ragazzi sono molto felici di essere qui – dichiara Valentino Rossi sul sito ufficiale del team Yamaha – . Si divertono e sono interessati ad apprendere ciò che viene loro insegnato, e questo permette loro di imparare tutto molto velocemente. Stanno facendo diversi esercizi per fare esperienza in questo Master Camp. Sono stati in palestra insieme ai piloti della VR46 Riders Academy piloti, hanno partecipato a una lezione teorica sulle sospensioni, e oggi si sono allenati con me e i ragazzi dell’Academy al Ranch”.

Il Pesarese è rimasto colpito positivamente dai nuovi arrivati. “Sono stati veramente bravi con le moto da flat-track – sottolinea – , vanno molto veloci! Ho fatto parecchi giri con loro e mi piace come guidano! Abbiamo fatto anche una gara e mi sono divertito molto a osservarli in pista, in lotta per la gloria di essere i campioni della prima gara del Master Camp al MotoRanch. il Yamaha VR46 Master Camp continuerà per altri due giorni: il programma di domani è di nuovo molto fitto e nel pomeriggio ci sfideremo con moto da strada, quindi sono sicuro che sarà un’altra bella giornata!”.

Anche l’altro “professore”, Paolo Belli, è soddisfatto dell’esito dell’iniziativa: “Prima di tutto voglio ringraziare Yamaha, i suoi partner e i piloti della VR46 Academy perché è stata una bella esperienza anche per me – dichiara sullo stesso sito – . Ho visto già un grande miglioramento nelle abilità di questi piloti rispetto al primo giorno, grazie anche agli esercizi che gli abbiamo fatto fare. Stanno facendo sempre meglio, principalmente in termini di controllo del gas e posizione del corpo”.

“La cosa buona – aggiunge Belli – è che sono ancora molto giovani, sanno ascoltare e fare quello che gli chiediamo. Eravamo un po’ preoccupati perché nessuno di loro aveva esperienza con il Flat-Track, ma, come ho detto, alcuni consigli costruttivi hanno fatto meraviglie per la loro capacità di guida. Penso che questo programma sia unico, perfetto per i giovani piloti per capire come lavorare su se stessi in modo da ottenere risultati”.