Andrea Iannone: “Sono il pilota Ducati più veloce”

Andrea Iannone (© Getty Images)
Andrea Iannone (© Getty Images)

Andrea Iannone ha accettato di buon grado il trasferimento in Suzuki, ma sarà difficile metabolizzare che i vertici di Borgo Panigale abbiano scelto Andrea Dovizioso per la prossima stagione. E ribatte a muso duro: “Sono il pilota Ducati più veloce”.

L’annunciato arrivo di Jorge Lorenzo per il prossimo Mondiale ha acceso scintille tra i due piloti della Rossa, dopo che i vertici dell’azienda hanno preferito Dovizioso a Iannone. Una scelta difficile da digerire per i tanti fan del pilota di Vasto che in più occasioni ha dimostrato effettivamente di essere più avanti del forlivese. Ma ad influire sulla decisione finale concorrono anche altre variabili, come l’ingaggio o, ipotesi mai confermata, alcuni errori di troppo commessi ad inizio stagione.

Dopo quattro anni in Ducati Andrea Iannone si aspettava più fiducia dal boss Ducati: “Negli ultimi quattro anni in Ducati mi sono sentito molto apprezzato – come riporta Speedweek.com -. Sono stato sostenuto sin dai miei primi giorni al gruppo Pramac, e quelli sono stati due anni veramente buoni, ero in grado di provare in questa bella e positiva viaggio… Sono molto felice con la mia decisione, è giunto il momento di chiudere la stagione con la Ducati in una buona posizione”.

Futuro in Suzuki

Chiudere la stagione nel migliore dei modi, con un occhio puntato sullo sviluppo della Suzuki, la sua prossima moto, un salto nel vuoto che potrebbe regalare dolorose sorprese o grandi e inaspettate soddisfazioni. Al momento difficile ipotizzare previsioni… “Non so cosa posso aspettarmi, immagino di vedermi in blu, perché questo è il colore della squadra”, scherza il pilota abruzzese -, quando gli viene chiesto delle sue aspettative per il prossimo anno. “Ma sono convinto che raggiungeremo buoni obiettivi insieme. Suzuki è attualmente in buona forma, hanno fatto un grande passo in avanti”.

Al suo fianco avrà Alex Rins, il rookie della MotoGP proveniente dalla Moto2: “Ho parlato con lui, quando ho firmato il contratto. Credo che continuerà ad essere un buon pilota, perché la moto è migliorata da quando è arrivato Maverick Viñales alla Suzuki – ha affermato Andrea Iannone -. Lui viene dalla Moto2 e certamente saprà adattarsi rapidamente alla classe regina. Spero non sia troppo veloce! Credo che sarà una delle migliori squadre della MotoGP della stagione”.