Airlander 10: il Moby Dick dei cieli spicca il volo (VIDEO)

Airlander 10 (foto Daily Mail)
Airlander 10 (foto Daily Mail)

L’Airlander 10, il più grande aeromobile del mondo noto anche come “Flying Bum”, è pronto a volare nei cieli della Gran Bretagna. La società aeronautica britannica Hybrid Air Vehicles (HAV), a quanto detto dal team di ingegneri che ha seguito il progetto, ha ultimato gli ultimi ritocchi e d è pronta per il primo test di volo, in programma a fine estate.

L’Airlander 10 è stato costruito in un hangar e la società che lo ha progettato spera che il velivolo attiri presto molti acquirenti. Sviluppato in origine per scopi militari, dopo il taglio dei fondi, questo prototipo è stato realizzato grazie a un finanziamento pubblico ma anche alla donazione di privati, tra cui il cantante degli Iron Maiden Bruce Dickinson. Le ultime modifiche hanno riguardato un’enorme aletta inferiore a babordo, quattro motori turbodiesel e un leggero ma resistente modulo di carico in composito di carbonio, dove andranno i passeggeri o le merci.

Con i suoi 92 metri di lunghezza e 25 di altezza e la forma di un dirigibile, una volta riempito di elio, è in grado di raggiungere quota 6.000 metri e viaggiare alla velocità di 160 km/h. L’Airlander 10 può essere controllato in remoto, ammarando senza problemi nonostante le sue 38 tonnellate di peso, ed è in grado di trasportare fino a 48 persone. Grazie alla forma allungata, sulle lunghe distanze i costi del carburante sono praticamente azzerati: può sostenere fino a 21 giorni di volo consecutivi senza il supporto di personale a bordo.

La parte balloon dell’aeromobile è costituita da un tessuto a triplo strato di tre materiali super-resistenti: fibra di carbonio, mylar e kevlar. Al suo interno, un milione di piedi cubi di elio inerte (pari a oltre 28.000 metri cubi) manterranno il dirigibile in alto e dato che il pallone non è pressurizzato, di fatto sono impossibili le perdite. Nonostante i quattro potenti motori, quasi la metà della portanza dell’aeronave è attribuita alla forma dello scafo e all’elio intrappolato al suo interno – caratteristica che riduce notevolmente la quantità di carburante necessaria per far volare l’Airlander 10. Oltre che come mezzo ad alto volume di trasporto merci, l’Airlander 10 si presta a essere utilizzato come resort di lusso galleggiante, strumento militare o velivolo da safari nel cielo.