MotoGP, Marc Marquez: “Rossi più temibile di Lorenzo”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez si ritrova in testa alla classifica del Mondiale MotoGP nonostante alcuni ritardi sulla sua Honda RC213V. Ma il segreto del successo si chiama prudenza e, dopo gli errori e le cadute della scorsa stagione, ha capito che un secondo posto posto può valere oro.

Nel week-end il campione spagnolo ha partecipato all’Allianz Night Run de Laps for Life 93, una maratona benefica al Montmelò cui hanno aderito oltre 700 persone, organizzata dall’associazione SOS Children ‘s Villages. “Cerco di essere coinvolto il più possibile in questi eventi”, ha confessato El Cabroncito. Ma l’occasione è buona per parlare del campionato in corso, in attesa della prossima gara al Sachsenring del 17 luglio.

La sfida infinita con le Yamaha

Marc Marquez nelle prossime dieci gare dovrà fare i conti con le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, prima di poter rimettere le mani sul titolo iridato. Tra i due il più temibile è il Dottore: “In questo momento, in pista vedo più forte Rossi, sa essere molto veloce in tutte le condizioni, sia sull’asciutto che sul bagnato, anche se rischiando di più è facile commette un errore”, ha aggiunto. Guai però a sottovalutare Lorenzo: “Nella scorsa stagione ha dimostrato che quando prende una buona dinamica è in grado di vincere cinque gare consecutive”.

Parlare di titolo è ancora prematuro, visto che non siamo neanche al giro di boa. D’altronde l’umiltà è un ingrediente fondamentale per il successo: “Non siamo nemmeno alla metà”, ha aggiunto il fenomeno di Cervera. “L’anno scorso Emilio Alzamora mi ha fatto capire che bisogna sapersi accontentare del secondo posto, anche se questo mi brucia dentro” confessa con un sorriso. Ora mente e cuore al GP di Germania in programma fra due settimane. Se la vittoria sarà impossibile da raggiungere, il secondo posto vale pur sempre una vittoria.