Progetto 1312 by Ducati: novità mondiale al WDW 2016

Progetto 1312 by Ducati (foto MCN)
Progetto 1312 by Ducati (foto MCN)

Il popolo Ducati che sta affollando il Word Ducati Week (WDW), la festa dei record della Casa di Borgo Panigale in corso a Misano, avrà anche quest’anno la sua sorpresa. La ciliegina sulla torta dell’edizione 2016 è, a quanto pare, niente meno che il reveal ”segreto” del nuovo modello che sarà protagonista della prossima stagione.

Contraddistinta dalla sigla di Progetto 1312, la splendida due ruote italiana è in mostra nella ”preview room” allestita nel paddock del circuito romagnolo, a cui possono accedere tutti i partecipanti alla festa, ovviamente senza macchine fotografiche, telefonini e tablet. Allo stesso modo in cui fu introdotto lo Scrambler al WDW 2014. Come da tradizione però, anche stavolta qualcuno è riuscito a infiltrarsi nelle segrete stanze e a immortalare il gioiellino in uno scatto che riproponiamo ai lettori di Tuttomotoriweb.

La presentazione ufficiale della moto e la diffusione delle sue prime immagini, infatti, sono previste per fine anno. E dietro a quello che è probabilmente un nome in codice (Progetto 1312, appunto, la tredicesima moto concepita e sviluppata a partire dal 2012), secondo molti si nasconde la prossima 939 Supersport S, destinata a sbarcare sul mercato britannico a metà del 2017, come annotano i ben informati colleghi di Motorcycle News.

 

La parola al manager Ducati

Proprio a MCN il Product Manager della Ducati Paolo Quattrino ha confermato poco fa che la nuova Supersport è molto più che un semplice concept, e sarà senz’altro disponibile entro il prossimo anno. Una “sportiva con performance da strada”, la definisce Quattrino, “nuova di zecca” anche se “alcune componenti sono già presenti in altre moto”.

Il manager sottolinea poi che non si tratta di una due ruote entry-level “o adatta a principianti” e anticipa che “ci saranno due modelli, “la Supersport e la Supersport S”. In termini di performance sarà “un gradino sotto la 959 Panigale, ma si tratta di una famiglia completamente diversa, l’unico nesso tra le due è la sportività”.

L’esemplare – prosegue Quattrino – è nato dal desiderio “di soddisfare le esigenze dei clienti che amano le sportive e al tempo stesso ambiscono a performance da strada legali… Abbiamo sondato il mercato e ci siamo resi conto che un prodotto del genere ha interessanti potenzialità”.

L’ultimo dettaglio – si fa per dire – reso noto è il prezzo: “Partirà da 11.000-12.500 sterline (13.000-15.000 euro) per la Supersport, quello del modello S non so ancora”, conclude il manager Ducati.

Al Salone di Milano del prossimo autunno ne sapremo senz’altro qualcosa di più.