F1, Kimi Raikkonen: “Non so se resterò in Ferrari”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Kimi Raikkonen e tutti in casa Ferrari si aspettano un buon week-end in Austria. Domani scattano i primi turni di prove libere sul circuito di Spielberg e le rosse proveranno fin da subito a tenere il passo delle Mercedes.

Per il finlandese le motivazioni a fare bene sono maggiori d’ora in avanti, perché c’è in ballo la sua conferma. Il contratto scade a fine 2016 e i vertici della scuderia di Maranello devono decidere se rinnovarlo. Lo scorso anno hanno optato per il prolungamento, però non sono esclusi cambiamenti. Il campione del mondo 2007 non convince in pieno a livello di costanza e spesso Sebastian Vettel va più forte.

Kimi Raikkonen sa che deve dare di più e il presidente Sergio Marchionne lo ha già avvertito. Vedremo se ci sarà una svolta nel suo rendimento oppure se alla fine arriverà un divorzio non troppo sorprendente.

Kimi Raikkonen sul futuro il GP Austria

Oggi Kimi Raikkonen è intervenuto in conferenza stampa da Spielberg e ha rilasciato alcune dichiarazioni. Innanzitutto sul futuro: “Non so se continueremo – riporta Marca -. Non so cosa accadrà l’anno prossimo. Ho un contratto per quest’anno ed è tutto quello che so. La gente parla sempre molto, ma non le do molta attenzione. Non sono quello che prende queste decisioni, non posso dire nulla in merito”.

Il finlandese mette tutto nelle mani della Ferrari, la quale dovrà decidere se confermarlo oppure no. La nostra sensazione è che il rinnovo non ci sarà e che la tuta rossa l’anno prossimo la indosserà un nuovo pilota.

Successivamente il campione del mondo 2007 è stato interpellato sulle strategie non sempre azzeccate della Ferrari. Questo il commento: “Abbiamo fatto il meglio che potevamo. Sicuramente fuori della squadra la gente può dire quello che vuole, ma ci concentreremo sulle nostre cose e in Ferrari sempre rivediamo le gare, con tutto quello che abbiamo fatto. Come squadra dobbiamo prendere decisioni e cerchiamo di fare del nostro meglio”.

Gli viene anche chiesto della lotta per il titolo, che pare sfumata per i ferraristi. Kimi Raikkonen replica: “Cerchiamo sempre di fare il meglio che possiamo. Un mese non decide la storia. L’obiettivo è sempre lo stesso”.