Porsche Panamera, svelata la seconda generazione

Porsche Panamera
Porsche Panamera (image by Facebook)

Presentata la nuova generazione della Porsche Panamera che dopo sette anni si rinnova per cercare di contrastare la concorrenza che si fa sempre più forte attraverso le berline delle altre case tedesche come BMW, Mercedes ed Audi, oltre alla Maserati Quattroporte. Nel 2017, oltre alla quattro porte sarà proposta anche una version Shooting Brake. L’obiettivo della casa tedesca è quella di raggiungere i risultati avuti con la prima generazione della vettura con 150 mila auto vendute dal 2009, anno di presentazione. Per cercare di soddisfare i propri clienti si affida alla piattaforma MSB, quella offerta dal gruppo Volkswagen con motore anteriore longitudinale e trazione posteriore o integrale.

Un’automobile che è stata progettata per cercare di regalare il massimo della comodità e dell’eleganza, alle quali abbinare un assetto sportivo che possa regalare ottime prestazioni per gli amanti della velocità. Diverse anche le misure rispetto al modello precedente con la lunghezza che ora è di 5.049 mm 34 mm in più, mentre il passo è di 2.950 mm, più 30 mm, con una riduzione evidente dello sbalzo frontale. Chiudiamo con il bagagliaio, che arriva ad avere una capacità variabile tra 495 e 1.304 litri.

Rinnovata anche la gamma dei motori messi a disposizione per questo nuovo modello con le tre varianti della vettura, Panamera Turbo, la Panamera 4S e la Panamera 4S Diesel che monteranno tutte il cambio Pdk a doppia frizione e otto marce. La Panamera Turbo ha un un V8 4.0 biturbo da 550 cavalli e 770 Nm, mentre la 4S monta un V6 2.9 biturbo da 440 cavalli e 550 Nm. Infine la Diesel punta sul V8 biturbo da 422 cavalli e 850 Nm. Tutti questi motori sono accomunati dalle turbine poste al centro tra le due bancate, diminuendo così il tempo di risposta abbassando il centro di gravità. Su tutte le auto sarà poi possibile installare lo Switch con Sport Response Button per impostare lo stile di guida.