MotoGP 2016: classifica piloti dopo Assen. Per Rossi addio titolo?

Valentino Rossi Dani Pedrosa
Valentino Rossi e Dani Pedrosa (©Getty Images)

Il Gran Premio d’Olanda MotoGP 2016 sorride a Marc Marquez. Il pilota della Honda, giunto secondo dietro a Jack Miller, ha allungato nella classifica mondiale. Adesso ha 145 punti, 24 di vantaggio su Jorge Lorenzo e ben 42 su Valentino Rossi. Il fenomeno di Cervera comincia a sentire odore di titolo, seppur sia presto.

I due della Yamaha sono i grandi sconfitti di giornata. Il maiorchino, mai competitivo nel week-end, è arrivato solo decimo al traguardo. Grandi difficoltà per lui sulla pista di Assen, soprattutto in condizioni difficili come quelle verificatesi. Non è un mago del bagnato, però ci si aspettava di più da parte sua. Il campione in carica ha messo in evidenza il fatto di avere un problema con le gomme Michelin, soprattutto all’anteriore. Non è la prima volta che fa intendere di non gradire gli pneumatici francesi. Rimane comunque ancora in corsa per il titolo, in fondo mancano otto gare. Può recuperare, però deve cambiare marcia.

Se Jorge Lorenzo di punti ne ha presi 6, per Valentino Rossi sono stati invece 0. Proprio il Dottore è la più grande delusione oggi. Era dato tra i favoriti per la vittoria, sarebbe stata la decima ad Assen, e poteva farcela. Ma mentre era primo, pure con margine di vantaggio, è incappato in un errore. Una scivolata che ora può avergli compromesso definitivamente le chance iridate. Ci sono ancora diverse gare da correre, è vero, però rimontare su un Marc Marquez così non è facile. Il pilota Honda sembra maturato e in alcuni momenti, invece di spingere e rischiare, ragiona e si accontenta di punti pesanti. Con l’atteggiamento del 2015 forse oggi sarebbe caduto. La missione per il decimo titolo si fa quasi impossibile per il Dottore, il quale deve lo stesso provarci ed evitare nuovi errori. Anche un pizzico di fortuna gli sarà di aiuto.

Un altro che ha deluso oggi è Andrea Dovizioso. Anche lui messo bene, poteva ambire almeno a salire sul podio. Una caduta lo ha costretto al ritiro. In classifica è solo 11° con 42 punti. Aumentano i rimpianti in casa Ducati, in una stagione con troppi ritiri. Anche Andrea Iannone era scivolato nella prima parte di gara, ma poi è risalito in sella e nella seconda ha conquistato un 5° posto che tutto sommato è positivo. Oggi partiva pure ultimo, pertanto non è male questo piazzamento. Nella graduatoria piloti adesso è 8° a quota 52. Però a Borgo Panigale qualcosa deve cambiare, sia nella testa dei piloti che nel team. Altrimenti essere costantemente in lotta con Yamaha e Honda sarà sempre complicato.

In difficoltà ad Assen anche Maverick Vinales. Il pilota Suzuki, futuro compagno di Valentino Rossi in Yamaha, è arrivato solo 9° oggi. Nella classifica piloti MotoGP resta 5°, ora con 79 punti e più vicino a Dani Pedrosa (4° con 86), oggi protagonista di una delle tante cadute della corsa e ritirato. Non riesce quasi mai ad essere all’altezza del compagno Marc Marquez. Ci si chiede se il rinnovo del suo contratto sia arrivato perché effettivamente c’era ancora fiducia in lui. Oppure se la Honda ha preferito non mettere al fianco del proprio pupillo qualcuno di potenzialmente ingombrante.

Menzione d’obbligo per Jack Miller, vincitore del Gran Premio d’Olanda. Un ragazzo molto criticato, già l’anno scorso per il salto dalla Moto3 alla MotoGP. Non disputare la Moto2 forse non è stata la soluzione migliore per la sua crescita. Però oggi ha risposto bene alle critiche. Bisognerà vedere se questo successo resterà un caso oppure se i suoi risultati miglioreranno. Giornate così danno sempre molti stimoli per il futuro. 25 dei 33 punti che ha in classifica li ha presi oggi.

L’australiano è 13°, seguito da Scott Redding a una sola lunghezza di distanza. Per il pilota Pramac Ducati terzo gradino del podio ad Assen. Per lui è la seconda volta a podio da quando è in MotoGP. Nel 2015 arrivò sempre 3°, ma a Misano. Per il suo compagno di box Danilo Petrucci oggi ritiro per un problema alla moto. Il ducatista avrebbe potuto concludere nella top 10 come nelle tre gare precedenti, le uniche corse dopo l’infortunio. Un buon risultato sfumato, poteva essere molto avanti oggi e lo aveva dimostrato nella prima parte, quando aveva concluso in seconda piazza.

 

MOTOGP 2016: CLASSIFICA PILOTI

Pos. Rider Bike Nation Points
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 145
2 Jorge LORENZO Yamaha SPA 121
3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 103
4 Dani PEDROSA Honda SPA 86
5 Maverick VIÑALES Suzuki SPA 79
6 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 72
7 Hector BARBERA Ducati SPA 58
8 Andrea IANNONE Ducati ITA 52
9 Aleix ESPARGARO Suzuki SPA 49
10 Eugene LAVERTY Ducati IRL 48
11 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 43
12 Stefan BRADL Aprilia GER 37
13 Jack MILLER Honda AUS 33
14 Scott REDDING Ducati GBR 32
15 Bradley SMITH Yamaha GBR 32
16 Alvaro BAUTISTA Aprilia SPA 29
17 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 24
18 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 20
19 Michele PIRRO Ducati ITA 19
20 Tito RABAT Honda SPA 18
21 Loris BAZ Ducati FRA 8
22 Yonny HERNANDEZ Ducati COL 3

 

Matteo Bellan