MotoGP Assen, Valentino Rossi: “Marquez insidioso, ma sono veloce”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Missione compiuta per Valentino Rossi. Niente pole position, conquistata invece nel 2015, ma comunque un secondo posto che gli permette di partire in prima fila. Una Qualifica non facile, date le condizioni atmosferiche che hanno portato la pista ad essere bagnata. Condizioni nelle quali il Dottore non fatica, ma l’asciutto viene sempre preferito.

Andrea Dovizioso lo ha preceduto di ben 7 decimi, ma l’importante era guadagnare la prima fila. Il nove volte campione del mondo è messo meglio dei rivali. Marc Marquez ha strappato il quarto tempo alla fine, partirà dalla seconda fila. Mentre Jorge Lorenzo è decimo e decisamente in difficoltà.

Per il numero 46 della Yamaha domani in gara ci potrebbe essere una ghiotta chance per rosicchiare punti sui due contendenti al titolo che lo precedono in classifica.

MotoGP Assen, Valentino Rossi commenta le Qualifiche

 

Valentino Rossi al termine della giornata è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per esprimere le proprie considerazioni. Ovviamente è soddisfatto: “Spiace un po’ aver perso la pole, ma va bene la prima fila. Anche perché in queste condizioni è più facile fare la scelta sbagliata di quella corretta. Noi abbiamo azzeccato la strategia giusta Le condizioni sono molto difficili. Marquez è insidioso, è veloce, è caduto e ha fatto 4°. Però io sono veloce in tutte le condizioni e per la gara sono ottimista. Spero in una gara asciutta perché con il bagnato è tutto più incerto”.

Il pilota di Tavullia prosegue nel suo commento parlando delle condizioni del tracciato. Queste le sue parole: “La qualifica è stata complicata perché l’asfalto si è asciugato velocemente c’erano dei tratti asciutti. Io mi sono fermato a cambiare pneumatici ed ero consapevole di possedere solamente un giro. E’ andata tutto sommato bene. L’importante adesso è la gara, vediamo cosa dirà il tempo”.

Per Valentino Rossi c’è la consapevolezza di essere competitivo, però tiene la guardia alta. Sa che Marc Marquez è un rivale da temere e che anche altri possono essere competitivi. A partire dal pole-man Andrea Dovizioso. Sarà una  gara da seguire con grande attenzione, non sono escluse sorprese.