MotoGP, Andrea Iannone: “Andiamo forte, ma grossi limiti sulla moto”

Andrea Iannone (© Getty Images)
Andrea Iannone (© Getty Images)

Il bilancio della prima giornata di prove libere della MotoGP è positivo per Andrea Iannone. Il ducatista ha infatti ottenuto il miglior tempo sia nella prima che nella seconda sessione e guarda con ottimismo agli impegni di domani, pur riconoscendo che “abbiamo grandi limiti”.

Buona la prima per il pilota di Vasto, che domenica partirà in ogni caso dall’ultima postazione della griglia di partenza a causa dell’incidente con Jorge Lorenzo di due settimane fa a Barcellona. “Il nostro problema sono sempre un po’ le gare, non è facile gestire la situazione, adesso siamo qui, questo week end lo stiamo prendendo con lo spirito giusto, siamo partiti col piede giusto”, ha dichiarato Iannone ai microfoni di Sky Sport dopo la prova. “Anche se andiamo forte sento di avere grandi limiti sulla moto, non riesco a guidare come vorrei e quindi questa cosa mi sta penalizzando tanto”, ha aggiunto il pilota Ducati.

E ancora: “Dopo Barcellona eravamo demoralizzati, sono arrivato qui abbastanza carico come sempre, diciamo che ho recuperato molto bene in queste due settimane a casa – ha spiegato – . Non riusciamo a fare i cambi di direzione senza freni ed è un limite che sto accusando tanto”. Infine un messaggio per la Nazionale italiana di calcio che lunedì affronterà la Spagna agli Europei di Francia 2016: “dobbiamo assolutamente dare il 100 % come stiamo facendo in queste partite e dobbiamo farcela. Spero vinca l’Italia”.

 

La parola ad Andrea Dovizioso

L’altro ducatista Andrea Dovizioso ha ottenuto il secondo e sesto tempo nei primi due turni di libere, e si mostra soddisfatto per essere riuscito ad attenuare il chattering all’anteriore della sua Desmosedici GP. “Sono molto contento perché la situazione riguardo il chattering all’anteriore è migliorata in maniera sensibile – dichiara a fine giornata – . Non è risolta ma è migliorata molto, quindi questo mi rende molto contento. Abbiamo fatto un bel lavoro”.

“Quando ho montato la gomma morbida al posteriore al termine della sessione non ho fatto un buon giro – ha aggiunto – , sarei potuto andare più forte quindi non sono affatto preoccupato. E’ positivo, ma ancora non basta. Siamo in linea con i primi con gomme usate anche se ci manca qualche decimo e dobbiamo sistemare qualcosa per migliorare”.

Gli appuntamenti di domani saranno un’incognita, complice il rischio di pioggia: “Le previsioni dicono che ci sono più possibilità che piova rispetto a oggi. Vedremo cosa troveremo domani ma, a parte questo, sono molto contento di quanto abbiamo migliorato il mio feeling con la moto perché questa mattina non era un gran che”.

“Siamo abbastanza competitivi sotto l’acqua, quindi in quelle condizioni andrebbe bene – puntualizza poi ‘Dovi’ – . C’è da dire che è talmente tanto facile fare errori sotto la pioggia che mi fa preferire correre sull’asciutto ogni volta. Mi spiacerebbe buttare via un turno. Sappiamo di essere forti sul bagnato ma vogliamo continuare a provare sull’asciutto perché non siamo ancora veloci come i primi tre. Con gomme usate ci siamo avvicinati a loro, il mio passo era sull’1’35”, quindi dobbiamo migliorare un po’”.

Anche lui al termine dell’incontro con la stampa ha voluto fare un pronostico alla partita Italia-Spagna: “Parte favorita la Spagna – ha affermato – , però l’Italia è l’Italia e dalla nostra nazionale possiamo sempre aspettarci qualsiasi cosa. E’ stato molto bello vedere la prima partita con la squadra che ha mostrato di aver assimilato la mentalità di Conte, quindi possiamo vincere”. In conclusione, “non sarà facile ma anche noi tiferemo per loro”.