Roman Forcada snobba Lorenzo: “Felice di restare alla Yamaha”

Ramon Forcada
Ramon Forcada (©Getty Images)

Durante il test del 6 giugno presso il Circuit de Catalunya Jorge Lorenzo ha confermato che il suo attuale capo tecnico Ramon Forcada non lo seguirà nella sua avventura alla Ducati. “Mi ha detto che si sarebbe sentito più a suo agio, dopo tanti anni, rimanere nella stessa squadra – ha spiegato il maiorchino -. Yamaha è un ambiente molto professionale dove chi lavora viene trattato bene”.

In casa Ducati hanno preferito mantenere il medesimo staff tecnico, in quanto la Desmosedici è una moto particolare che richiede conoscenze dettagliate e specifiche. Per questo motivo il pilota spagnolo sarà affiancato dall’equipe che al momento sta seguendo Andrea Iannone con l’aggiunta del suo fedelissimo meccanico Juanito llansà.

Vinales sotto l’egida di Forcada

Ramon Forcada ha spiegato che la moda di cambiare squadra è stata inaugurata da Valentino Rossi, che due anni fa ha deciso di sostituire Jeremy Burgess con Silvano Galbusera, “ma è qualcosa che non piace ai team – ha detto a Mundo Deportivo -. Ducati ha preferito mantenere la sua base, ma si era aperta a Jorge per trasferire dei tecnici. Ho ringraziato Jorge, ma ho voluto restare senza nemmeno sapere chi veniva alla Yamaha”.

Dalla prossima stagione il capo tecnico si prenderà cura del giovane e promettente Maverick Vinales, nella speranza di riuscire a coltivare un futuro campione iridato: “E’ stata una sfida che mi interessava e che è interessante tecnicamente… Per comodità è più facile rimanere in Yamaha che andare alla Ducati, che è una moto singolare… Alla fine facciamo il nostro lavoro. Abbiamo una moto vincente e sappiamo di che cosa ha bisogno il pilota Maverick. Il suo stile è diverso, Jorge ha punti critici, come si muove in moto, Maverick non si lamenta molto se si muove. Ora dobbiamo essere in grado di capire ciò che è necessario per andare veloce”. E Vinales non vede l’ora di imparare da Ramon Forcada.