MotoGP Assen: Valentino Rossi punta alla 10° vittoria

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Il Motomondiale si appresta a disputare l’ottavo appuntamento della stagione 2016 sul tracciato di Assen, una pista decisamente speciale per Valentino Rossi che, oltretutto, arriva “carico” dopo la vittoria nel GP di Catalunya. Anche stavolta, come negli altri GP, Marc Marquez e Jorge Lorenzo saranno i suoi principali avversari nella sfida per il gradino più alto del podio.

Il campionato mondiale della MotoGP è ormai quasi al giro di boa della stagione 2016, e questo fine settimana, sul mitico tracciato di Assen, andrà in scena l’ottavo round: per la prima volta nella storia del circuito olandese, si correrà nella giornata di domenica, rompendo la tradizione che voleva la gara il sabato. I palinsesti televisivi per una volta hanno avuto la meglio.

Questa pista è una delle preferite da Valentino Rossi che qui ha vinto sette volte nella classe regina e nel 2009 ha conquistato la centesima vittoria in carriera; poi, nel 2013, è ritornato alla vittoria dopo gli anni difficili con la Ducati e il ritorno in sella alla Yamaha M1. L’ultimo a vincere nei Paesi Bassi due gare consecutive è stato sempre Rossi, nel 2004 e nel 2005. Tra i piloti attuali Valentino è poi quello di maggior successo al GP d’Olanda con un totale di nove vittorie: sette in MotoGP, come detto, e due tra 250cc e 125cc. Il Dottore arriva sul tracciato olandese reduce dallo splendido successo di Barcellona, dove è riuscito a battere Marc Marquez nei giri finali.

Considerato il suo feeling speciale con Assen, Valentino può puntare a una bella doppietta che manca dal 2009. Proprio qui l’anno scorso il Pesarese aveva vinto davanti a Marquez: un GP deciso nei giri finali, dopo un duello spettacolare e un taglio all’ultima chicane, da parte del fenomeno della Yamaha, contestato dalla Honda e dal Fenomeno di Cervera. Lo spagnolo può di certo puntare alla vittoria e consolidare la leadership nella classifica generale, che ora lo vede primo con 125 punti davanti a Lorenzo (115) e Rossi (103). Anche il maiorchino, buttato fuori gara da Andrea Iannone a Barcellona, può senza dubbio fare bene. I tre contendenti al titolo saranno più concentrati che mai a ottenere la vittoria ad Assen: lo spettacolo è assicurato…