MotoGP Suzuki, Davide Brivio: “Rins e Iannone coppia perfetta”

Alex Rins
Alex Rins (© getty images)

Alex Rins è un pilota di grande talento, e con un altro fuoriclasse del calibro di Andrea Iannone formerà “una coppia perfetta”. A sostenerlo, a ridosso dell’ufficializzazione dell’ingaggio del rider catalano nella Suzuki, è il team manager Davide Brivio.

Alex Rins è un ragazzo che ha già dimostrato di avere molto talento, sempre in lotta nelle prime posizioni sin dal suo debutto in tutte le classi del Motomondiale, diventando il tipo di pilota vogliamo sostenere in futuro”, afferma il ‘boss’ della Suzuki in un comunicato ufficiale, come riportano i colleghi di As. Un bell’incoraggiamento per il giovane attualmente leader della classifica di Moto2 che si accinge al grande salto nella MotoGP con la casa di Hamamatsu, dove affiancherà Iannone per i prossimi due anni (con un’opzione per altri due).

“Pensiamo che la combinazione di questi due piloti, uniti agli ulteriori sviluppi della Suzuki GSX-RR, possano aiutarci a creare un team che possa competere ai massimi livelli”, aggiunge Brivio. La firma di Alex Rins conferma così la partenza di Aleix Espargaro. Maverick Vinales ed Espargaro erano passati in Suzuki l’anno scorso, quando la Casa ha fatto ritorno nel mondiale e attualmente nella classifica piloti, sono quinto e settimo. Maverick ha scelto di passare in Yamaha, accanto a Valentino Rossi. Aleix aveva già lamentato il fatto di non sentirsi considerato all’interno del team. Infatti, non appena era stato annunciato l’ingaggio di Iannone, Suzuki ha fatto subito sapere che il pilota di Vasto sarebbe stato il numero uno all’interno della squadra.

Brivio ha voluto comunque ringraziare Espargaro per l’impegno e il duro lavoro: “La scelta non è stata facile e ci dispiace per Aleix. Vogliamo ringraziarlo per l’ impegno e per la passione che ha messo nel nostro progetto fin dall’inizio. Gli auguriamo il meglio per il futuro ma ora ci impegneremo a supportarlo per raggiungere i risultati che merita, fino alla fine della stagione”.