Marco e Paolo Simoncelli (Getty Images)
Marco e Paolo Simoncelli (©Getty Images)

Per aiutare la Fondazione Marco Simoncelli il Real Madrid ha indetto un’asta. L’iniziativa è nata attraverso una collaborazione tra Katia Ancelotti e suo marito Mino Fulco, nutrizionista della squadra spagnola, con Kate Fretti e Paolo Simoncelli grazie a un’amica in comune che lavora nel Milan.

A novembre il club ha donato tre maglie, un paio di guanti e un paio di scarpe di alcuni giocatori della stagione 2015. Questi oggetti sono stati messi all’asta sul sito Charity Buzz con le offerte che termineranno il 22 giugno alle 15.

Nello specifico si tratta di una maglia autografata dalla squadra, di una di Sergio Ramos autografata da lui e di un’altra appartenente a Cristiano Ronaldo firmata dal campione portoghese. Le scarpe appartengono, invece, a Chicharito Hernandez, attaccante messicano che adesso milita nel Bayer Leverlusen. I guanti sono di Keylor Navas, tuttora portiere del Real Madrid.

Un bel gesto da parte della gloriosa società di calcio spagnola. Il ricavato dalla vendita di questi cimeli servirà per finanziare il Progetto “Centro Diurno per Disabili”, riguardate la costruzione di un centro di disabili presso Coriano, il paese dove è cresciuto l’ex pilota MotoGP scomparso il 23 ottobre 2011 a causa di un bruttissimo incidente avvenuto durante il Gran Premio della Malesia a Sepang.

La Fondazione Marco Simoncelli, nata nel dicembre del 2011 per volere della famiglia del Sic, e nel 2012 ha ottenuto lo status di Onlus. Finora ha ricevuto molto sostegno, perché l’affetto della gente nei confronti dell’ex centauro romagnolo è tanto, e pertanto si sono realizzati diversi progetti interessanti. Le figure di spicco e volti più noti di questa fondazione sono Paolo Simoncelli, padre di Marco, Kate Fretti (ex fidanzata del pilota), Carlo Pernat (amico ed ex manager del ragazzo) e il giornalista Paolo Beltramo.

Dopo la scomparsa dell’allora rider del team Gresini Racing, il circuito di Misano è stato a lui intitolato e ogni anno quando il Motomondiale fa tappa nella città romagnola non può non comparire nelle menti di tutti il ricordo di Marco Simoncelli.