24 Ore di Le Mans, scatta l’edizione n.84

(©Getty Images)
(©Getty Images)

Sabato alle ore 15:00 scatta l’edizione numero 84 della 24 Ore di Le Mans, quella che probabilmente è la più famosa corsa di durata al mondo per quanto riguarda l’automobilismo. La competizione si svolge al Circuit de la Sarthe, lungo 13 chilometri e 629 metri, e fa parte Campionato del Mondo Endurance (WEC). A dare il via alle danze sarà Brad Pitt sventolando la bandiera francese.

A prendervi parte ci saranno ben sessata equipaggi, come non accadeva dagli anni Cinquanta, e sono attesi be 250 mila spettatori per assistere alla gara. Stasera alle 22 c’è la prima sessione di qualifiche, mentre la seconda sarà domani dalle 19 alle 21 e la terza venerdì dalle 22 a mezzanotte. Sabato mattina si parte con il warm-up dalle 9 alle 10, mentre la corsa scatta alle 15 e termina esattamente 24 ore dopo. Sui canali Eurosport 1 ed Eurosport 2 si potrà assistere a questa prestigiosa manifestazione automobilistica.

Nel 2016 ha trionfato il Porsche Team con Nico Hulkenerg, Earl Bamber e Nick Tendy che guidavano una 919 Hybrid. Quest’anno Hunkenberg non ci sarà, perché nel fine settimana si corre il Gran Premio di Azerbaigian per il campionato di Formula1. La concomitanza della gara di Baku ha provocato non poche polemiche, visto che ha impedito al tedesco e ad eventuali altri piloti di F1 di prendere parte alla 24 Ore di Le Mans. Il volto più noto in pista sarà Mark Webber, ex Red Bull, dove ha condiviso il box con il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel, oggi in Ferrari.

Le favorite per la vittoria finale nella categoria LMP1 sono sei: due Porsche 919, due Audi R18 e due Toyota TS050. Tutti prototipi spinti da motori ibridi a benzina e, solo per l’Audi, a gasolio. Nella catetoria GT occhi puntati sulla Ford che festeggia i 40 anni dalla storica tripletta del 1966: 4 le vetture gestite da Chip Ganassi che fa correre le star della IndyCa:r il neozelandese Scott Dixon e il francese Sebastien Bourdais. A contenderle il successo Ferrari e Porsche. Per quanto concerna la scuderia di Maranello, le tre nuove 488 saranno affidate a Rigon, Bird e Bertolini; Bruni, Calado e Pier Guidi; Fisichella, Vilander e Malucelli. Alla 24 Ore di Le Mans non ci si annoierà.