Dani Pedrosa: “A 350 km/h equilibrio tra tensione e relax”

Dani Pedrosa
Dani Pedrosa (©Getty Images)

Dani Pedrosa ha collezionato due podi in sette gare, un magro bottino che non ha minato la fiducia della HRC che gli ha rinnovato il contratto per il prossimo biennio. Ma il pilota di Sabadell si è rivelato sempre un ottimo squadra e un collaudatore perfetto, tanto che la sua carriera resterà impressa nella storia per la sua fedeltà ai colori Honda.

Pedrosa e Marquez sono al Red Bull Ring di Spielberg per un evento promozionale e per un giro di perlustrazione sul nuovo tracciato austriaco, dove si correrà il prossimo 14 agosto per la prima volta. “Questa settimana poichè abbiamo un periodo un po’ più lungo di pausa nel Campionato del Mondo, il team ha deciso di organizzare una gita al Red Bull Ring in Austria per registrare video e vedere il nuovo circuito – ha raccontato Dani Pedrosa sul suo blog -. Avremo una giornata al circuito, che è una novità per noi, scenderemo in pista con una Honda stradale, vale a dire la RC213V-S”.

Grazie a questa pausa prolungata il pilota spagnolo ha “potuto accettare l’invito del Team Alinghi dell’America ‘s Cup e salire a bordo della loro barca per partecipare alle loro attività – ha aggiunto -. Venerdì scorso ho avuto la possibilità di provare con loro e sabato ho seguito in diretta la fase preliminare. Sono molto grato per questa meravigliosa esperienza e sono desideroso di ripeterla e imparare di più”.

Ad una domanda di una sua fan su come ci si sente a viaggiare in moto a 350 km/h Dani Pedrosa risponde: “È difficile da spiegare. È un equilibrio tra tensione e rilassamento, è necessario perché si deve tenere la moto dritta, tenere ben stretto il manubrio, i piedi devono essere ben posizionati, ecc. E ci sono un sacco di adrenalina e noti che tutti i sensi sono concentrati su quello che stai facendo”.