RC Auto digitale, documenti cartacei restano indispensabili

Rc Auto
(foto d’archivio)

La rivoluzione digitale della RC Auto ha preso il via da diversi mesi, ma la situazione non sembra ancora perfettamente sotto controllo. L’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) e gli stessi agenti assicurativi che vi rilasciano la polizza consigliano di portare con sè il tagliando cartaceo e i documenti relativi all’assicurazione.

La tanto attesa rivoluzione digitale tarda ad essere affinata e portata a termine, tant’è che nella circolare n. 111471/16 del 1.06.2016 diramata dall’Ivass si consiglia agli automobilisti di portare con sè la documentazione cartacea che attesta l’avvenuta copertura assicurativa del veicolo. Nonostante i cittadini non siano più obbligati a esporre sul parabrezza il contrassegno sul parabrezza, come avveniva fino al 19 ottobre 2015, resta consigliabile portare con sé nel cruscotto il certificato di assicurazione.

Infatti in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine gli agenti non possono fidarsi solo dei dati telematici risultanti dal portale dell’automobilista (istituito e controllato dal ministero dei trasporti), ma qualora il veicolo risultasse mancante di copertura assicurativa sarà necessario effettuare ulteriori controlli, quindi richiedere la prova cartacea al proprietario dell’auto o all’assicurazione che ha rilasciato la polizza.

Questo passo è necessario in quanto i dati inseriti nel portale dell’automobilista potrebbero non essere stati aggiornati in tempo reale, quindi potrebbero registrarsi situazioni diverse dall’effettiva realtà. Inoltre alcune compagnie assicurative consentono, alla scadenza del contratto, un’estensione della RC Auto superiore ai classici 15 giorni. In altre parole il proprietario rischia di ritrovarsi con una multa che non dipende dalla sua volontà. Insomma, l’automobilista rischia di ricevere contravvenzioni per cause indipendenti dalla sua volontà.

Il sistema digitale non è ancora perfettamente funzionante e sta mietendo le prime vittime tra gli automobilisti, motivo per cui si consiglia di portare con sè la documentazione cartacea che attesti l’assicurazione del veicolo. Infatti, secondo l’Ivass, i documenti cartacei risulteranno sempre prevalenti rispetto ai dati forniti da internet.