F1, Lewis Hamilton: “Giornata fantastica, ma avversari più vicini”

Lewis Hamilton (© Getty Images)
Lewis Hamilton (© Getty Images)

Lewis Hamilton non nasconde la propria soddisfazione, dopo aver vinto per la quinta volta in carriera il Gran Premio del Canada a Montreal“E’ stata una giornata fantastica, nonostante un’altra bruttissima partenza – ha dichiarato il britannico della Mercedes dopo la gara, come riporta Repubblica.it – . Forse per un surriscaldamento della frizione sono partito male e alla curva 1 avevo le gomme fredde e del sottosterzo e ho toccato Rosberg. Sono contento che non ci siamo eliminati a vicenda”. “Poi – ha aggiunto – Sebastian andava fortissimo, ma alla fine ho vinto qui dove avevo ottenuto il mio primo successo in F1 nel GP del 2007. E’ davvero davvero una bella emozione”.

Per il campione del mondo in carica quella di oggi è la seconda vittoria di fila che lo fa avvicinare notevolmente al compagno di squadra in classifica. “Cerchiamo di prendere una gara alla volta. Ce ne sono ancora tante da disputare – ha detto ancora Hamilton -. Bisogna restare sul pezzo perché i nostri avversari sono sempre più vicini, Ferrari, Red Bull. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa”.

Il britannico, dopo aver tagliato il traguardo per primo, ha rivolto un pensiero al suo idolo Muhammad Alì, scomparso la scorsa settimana, e dedicato questa vittoria al grande pugile al quale lui, primo uomo di colore in Formula 1, si è ispirato. “Vola come una farfalla, pungi come un’ape” ha gridato.

Non è la prima volta che il britannico dedica un pensiero al pugile. Sabato scorso, attraverso il proprio profilo Twitter, lo aveva omaggiato con un post: “Sono sconvolto, riposa campione. Dio benedica e aiuti la sua famiglia a superare questo momento così duro” le sue parole. In conferenza stampa la conferma. “Non dedico mai le vittorie a nessuno, ma lui mi ha ispirato per tutta la vita, Gli ultimi 15 giri ho pensato sempre a lui, che mi stesse guardando. Questa vittoria è per lui”.