MotoGP, Angel Nieto: “Lorenzo vincerà con la Ducati”

Angel Nieto
Angel Nieto (© getty images)

Scegliendo di proseguire la sua avventura nella MotoGP con il team Ducati a partire dalla stagione 2017, Jorge Lorenzo ha compiuto una mossa vincente. A sostenerlo è Angel Nieto, ex pilota annoverato tra i più grandi campioni del motociclismo sportivo di tutti i tempi, oltre che attento osservatore del Campionato mondiale della classe regina.

“Jorge Lorenzo vincerà con la Ducati”, dice l’esperto in un’intervista concessa ai colleghi di AutoBild dopo aver riconosciuto il premio VII GP Autorola, un prestigioso riconoscimento alla sua carriera collegato a un’iniziativa di beneficenza a favore dei bambini malati di leucemia.

 

Il parere di Nieto

 

Ma andiamo con ordine. Il tema caldo negli ambienti della MotoGP è ancora la stretta di mano tra Valentino Rossi e Marc Marquez, un gesto che sembra aver sancito la pace tra i due acerrimi nemici della premier class. Qual è l’opinione di Angel Nieto al riguardo? “Non ho mai voluto schierarmi in questa polemica – dice l’ex pilota – perché li considero entrambi dei fenomeni del mondo della moto. Valentino per la sua storia e Marc per quello che sta facendo oggi. Fortunatamente si sono stretti la mano, ma purtroppo quella è stata una domenica molto triste la perdita di Luis Salom. E’ stato un Gran Premio un po’ grigio, per non dire di un altro colore”.

 

Detto questo, il Motomondiale 2016 sta comunque offrendo uno spettacolo emozionante. “Alla fine sarà bello arrivare a Valencia senza sapere chi vincerà – anticipa Nieto – e con il maggior numero di piloti possibile candidati al titolo mondiale. Per me la Coppa del Mondo di quest’anno è super… Nella MotoGP il titolo è molto aperto e spero che si giochi in Spagna, perché abbiamo molti candidati alla vittoria”.

 

Un altro fatto che ha fatto molto discutere in questi ultimi giorni è l’“incidente” tra Lorenzo e il ducatista Andrea Iannone. “Il problema di Iannone – osserva Nieto in proposito – nasce nel momento in cui pecca due volte. Si tratta di un pilota appassionato, molto valido e con una moto che funziona. L’altro giorno è partito un po’ sparato e ha incalzato Lorenzo. Alla fine sono tattiche di gara, perché Iannone non voleva colpire Lorenzo, e tanto meno Jorge immaginava di finire la gara in questo modo”.

Infine un commento sul futuro del maiorchino campione del mondo in carica del team di Borgo Panigale. “Mi sembra geniale la scelta di passare alla Ducati – osserva Nieto – e penso che darà molti nuovi stimoli al Mondiale. Lui ha un enorme talento e onestamente credo che potrà portare la Ducati sul gradino più alto del podio”. “Si è scelto una sfida difficile”, conclude riferendosi ancora a Lorenzo, “ma sono contento che lo abbia fatto. Infatti, quando ho appreso la notizia sono andato a cercarlo, gli ho stretto la mano e gli ho detto che avevo apprezzato molto la sua decisione.