Turismo alternativo, affondano un Airbus per attirare visitatori (VIDEO)

photo da video
photo da video

Quando il turismo va a rotoli bisogna inventarsi qualcosa, anche l’impossibile. In Turchia per attirare visitatori hanno pensato di acquistare un Airbus A300 senza motori nè sedili e di affondarlo in mare per attrarre visitatori.

L’incredibile idea è stata escogitata dal sindaco di Aydin, Özlem Çerçioğlu, che ha acquistato questo gigantesco velivolo ad una cifra di 270.000 lire turcge, pari a circa 100.000 dollari, dicendosi certo che il relitto attirerà 250 mila sub ogni anno. L’Airbus è stato inabissato con tanto di cerimonia dinanzi a centinaia di persone, impiegando oltre due ore per adagiarlo sul fondo del mare.

“Il nostro obiettivo è quello di rendere Kuşadası un centro per il turismo delle immersioni subacquee”, ha detto il sindaco di Aydın, Özlem Çerçioğlu. Il velivolo, fabbricato 36 anni fa, è stato acquistato dal Comune di Aydın per 270mila lire turche (quasi 91mila franchi). Del resto non è la prima volta che la Turchia affonda un aereo per attirare gli appassionati di immersioni subacquee, dato che finora ha inabissato già tre velivoli, mai un velivolo così grande.

Ma in molti si chiederanno che senso ha andare a visitare un aereo sui fondali… In verità si comporta come una barriera, diventando una calamita per la flora e la fauna sottomarina, diventando così uno spettacolo inedito per i sub che decidono di immergersi.