MotoGP: ecco l’identikit del nuovo capotecnico di Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (© Getty Images)

Dopo il Gran Premio di Barcellona, il principale tema caldo negli ambienti della MotoGP riguarda la scelta del nuovo capotecnico che dovrà affiancare Jorge Lorenzo nella nuova avventura con la Ducati al posto di Ramon Forcada, l’ingegnere catalano con il quale ha conquistato tre titoli mondiali nelle ultime otto stagioni.

Secondo quanto riportano i colleghi di Solomoto.es, nella pitlane circolano già un paio di nomi dei candidati ad occupare il posto più importante al fianco del maiorchino nel box della Rossa a partire dalla prossima stagione: sono quelli di Daniele Romagnoli, attuale capotecnico di Petrucci nel team Pramac e ex Fiat-Yamaha e di Christian Gabarrini, ex capotecnico di Casey Stoner in Ducati (già “corteggiato” da Lorenzo), oggi in Honda-HRC e al fianco di Jack Miller nel team Marc VDS. Entrambi sono due personaggi di provata esperienza e competenza nel mondo delle due ruote: la scelta sta ora al fuoriclasse spagnolo e alla Casa di Borgo Panigale, i cui manager sono senz’altro consapevoli della delicatezza del compito che attende il nuovo “angelo custode” di Lorenzo (con il quale, per inciso, non è sempre semplice lavorare…).

Dal team Yamaha, invece, arriverà solo uno dei meccanici da sempre al fianco del campione del mondo in carica della classe regina,il “fedelissimo” Juan Llansa, con lui fin dai tempi della 125. Nonostante gli ottimi risultati avuti e gli ultimi titoli vinti, Jorge Lorenzo non è riuscito a convincere quasi nessuno per il passaggio alla moto di Panigale per la sua nuova avventura del moto mondiale 2017. Oltre a Ramon Forcada, che aveva detto sarebbe rimasto se fosse arrivato un giovane come Maverick Vinales (come poi è accaduto), non lo seguiranno l’analista di pista ed ex pilota Wilco Zeelemberg né il telemetrista Davide Marelli. Come si dice in questi casi: anno nuovo, squadra nuova!