MotoGP, Alessio Salucci: “Rossi è un marziano!”

Valentino Rossi e Alessio Salucci
Valentino Rossi e Alessio Salucci (©Getty Images)

Alessio Salucci, inseparabile amico d’infanzia di Valentino Rossi, da tempo si dedica alla direzione sportiva della Sky Racing Team VR46 e coordina la VR46 Riders Academy. Sin da bambino si è dedicato alle corse delle moto, grazie alla passione trasmessagli dai genitori, poi l’amicizia con il Dottore gli ha cambiato la vita.

In un’intervista esclusiva a Motorsport Uccio si racconta dai tempi della sua infanzia, quando ha incontrato Valentino alle scuole dell’infanzia all’età di cinque anni. Un legame indissolubile che poi è entrato nella storia con il primo mondiale vinto dal pesarese all’età di 18 anni. L’esperienza dell’Academy sembra proiettarlo indietro nel tempo, rivivere certe emozioni vissute venti anni fa, un arco di tempo in cui ha maturato esperienza al fianco di Rossi: “Secondo me, la nostra amicizia è stata anche un po’ la nostra fortuna, un po’ mia ma anche un po’ sua. Io quello che dovevo dirgli l’ho sempre detto – ha aggiunto Alessio Salucci -. Quando secondo me sbagliava in pista, quando affrontava un weekend in maniera che non mi piaceva, che era nervoso o poco concentrato, gliel’ho sempre detto. Penso che sia il nostro punto di forza a tutti e due”.

Le polemiche della scorsa stagione con Marc Marquez hanno segnato una pagina indelebile sia dal punto di vista sportivo che personale. Un episodio da mettere da parte, ma che non sarà mai dimenticato. “Secondo me è una cosa che ci porteremo dietro per tutta la vita. Allora a Vale gli ho detto che dovremo conviverci con questa cosa qua. Non dovremo aspettare di dimenticarcela, dobbiamo solamente cercare di conviverci, di lasciarla da una parte, in una zona del cervello piccola senza farla troppo grande. Dimenticare non ci dimentichiamo, però guardiamo avanti”.

Avanti a loro c’è un sogno chiamato decimo titolo mondiale, un obiettivo possibile ma reso complicato dai due ritiri stagionali nelle prime sette gare, ad Austin per una scivolata, al Mugello per un problema al motore: “Secondo me, siamo molto veloci ed abbiamo raccolto poco per quanto andiamo forte. Però il campionato è ancora lungo e io Vale lo vedo molto concentrato, concentrato sull’obiettivo – ha concluso Alessio Salucci -. Quando lui è così, sono “sereno” perché per me è un marziano!”.