Valentino Rossi loda le gomme Michelin: “Ma l’anteriore va migliorata”

Valentino Rossi
Valentino Rossi al Montmelò (© Getty Images)

Dopo sette gare, i piloti impegnati nel Campionato mondiale 2016 della MotoGP cominciano a farsi un’idea più chiara dei pregi e difetti delle nuove gomme Michelin. Nonostante gli incidenti di cui sono stati protagonisti Loris Baz a Sepang e Scott Redding in Argentina, Valentino Rossi è tra coloro che sembrano più apprezzare i cambiamenti introdotti sul versante pneumatici.

Il principale elemento sul banco degli imputati è la scarsa aderenza della gomma francese sull’asfalto, e non c’è dubbio che molto ancora si possa e debba fare per migliorare le performance in questo senso. Eppure, il Campione di Tavullia traccia un bilancio positivo dell’esperienza con le Michelin. “Credo che la Michelin stia lavorando sodo per migliorare le prestazioni e fornire un prodotto del quale tutte le Case motociclistiche siano soddisfatti”, ha dichiarato Valentino Rossi, come riporta Speedweek. “Ci forniscono un sacco di gomme nuove e funzionano veramente bene – ha aggiunto – . Nei test di Barcellona, per esempio, si è sperimentato un nuovo pneumatico posteriore con più grip“.

Per le prove sul circuito spagnolo, Michelin ha presentato cinque nuove opzioni per gli pneumatici. E in particolare una gomma posteriore soft è stata molto apprezzata dal campionissimo della Yamaha. Il tentativo di miglioramento dell’anteriore, già oggetto di frequenti critiche, non è andato invece a buon fine. “Con le gomme ho avuto un buon feeling, perché soprattutto per la parte posteriore Michelin ha portato pneumatici con migliori prestazioni. Abbiamo anche testato una gomma anteriore, ma sono più contento di quelle posteriori”.

Rossi sprona quindi il costruttore francese a colmare tali lacune. “Lo pneumatico anteriore può essere migliorato – soprattutto sul bordo. Ma penso che stia andando nella giusta direzione. In ogni caso, occorre continuare a lavorare, così che possiamo essere un po’ più veloci”. “Michelin – conclude il nove volte campione del mondo – ha anche altre idee per le gomme posteriori. Direi che stanno lavorando bene”. Ad maiora!