Ramon Forcada divorzia da Jorge Lorenzo: “Ducati sfida difficile”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Giornata di test positiva per Jorge Lorenzo in Catalunya: dopo la caduta in gara lo spagnolo della Yamaha ha chiuso al 2° posto, nonostante un po’ di dolore alla gamba, provando le nuove gomme Michelin e un telaio inedito per la sua M1. Intanto arriva l’ufficialità: dal prossimo anno non avrà più al suo fianco il capotecnico Ramon Forcasa.

“E’ stato un test positivo. Dopo la mia caduta di ieri ho sentito un po’ di dolore, soprattutto alla gamba, ma alcune pillole mi hanno fatto sentire meglio, così ho potuto lavorare abbastanza bene durante il giorno – ha spiegato Jorge Lorenzo -. Ho provato molte cose, in particolare alcuni nuovi pneumatici Michelin sul retro, alcuni di loro avevano un effetto molto positivo sull’accelerazione, e un nuovo telaio da parte del team, che ci ha dato anche alcuni spunti positivi che testeremo ulteriormente domani”.

Dal 2017 il campione in carica non avrà più al suo fianco Ramon Forcada: già alla fine del 2014 si vociferava di una separazione, ma con il suo passaggio alla Ducati la decisione diventa definitiva: “Ramon ha deciso di rimanere e lavorare per Maverick alla Yamaha. Per le motivazioni dovete chiedere a lui. Mi ha detto che si sarebbe sentito più a suo agio, dopo tanti anni, rimanere nella stessa squadra. Come ho detto qualche settimana fa Yamaha è un ambiente molto professionale dove chi lavora viene trattato bene. Per i membri dell’equipaggio, non è quindi facile accettare questa nuova sfida che sta di fronte a me. Anche per la Ducati non è facile, perché vogliono mantenere il maggior numero di membri della squadra il più possibile. Forse è giusto – ha concluso Jorge Lorenzo -, perché si tratta di una moto speciale e complicata”.