Ferrari 360 Modena “tarocco” sequestrata dalla Gdf (VIDEO)

La Ferrari 360 Modena "taroccata" (foto Youtube)
La Ferrari 360 Modena “taroccata” (foto Youtube)

 

Una Ferrari 360 Modena “tarocco” è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza di Ponte Chiasso (Como) mentre stava per essere introdotta in Italia dalla Svizzera insieme ad altri veicoli presso la dogana commerciale. Il bolide, realizzato sulla base meccanica di una Toyota MR2, si presentata esteriormente praticamente identica alla famosa Rossa, ma sotto il vestito la Gdf, anche grazie all’aiuto del “Servizio assistenza tecnica” della Casa modenese, hanno trovato altro: una Toyota, appunto.

La vettura che stava per essere introdotta in Italia a bordo di una bisarca adibita al trasporto dei veicoli in transito attraverso la dogana commerciale di Ponte Chiasso. L’attività di servizio è stata avviata in seguito alla selezione per un controllo di un autoarticolato proveniente dalla Svizzera. I militari hanno deciso di sottoporre l’auto a una verifica approfondita allo scopo di accertare l’eventuale contraffazione del disegno riguardante la scocca e l’aspetto esteriore.
A un esame attento e approfondito – come si legge nel comunicato della Guardia di Finanza – l’auto è risultata essere la contraffazione di una F360 Modena realizzata sul telaio di una Toyota MR2. L’auto sequestrata, destinata in Macedonia, sarebbe stata probabilmente utilizzata come “modello” per la costruzione di altri cloni, cioè repliche non autorizzate, della notissima supercar. Il mezzo è stato dunque sequestrato ai sensi dell’art.354 c.p.p. per la violazione dell’art.473 del C.P.

Nel mondo dell’automobilismo, d’altro canto, non è raro sentire parlare di macchine truccate e contraffatte. Giusto qualche giorno fa su Tuttomotoriweb vi avevamo raccontato il caso di una Toyota MR2 che un uomo aveva provato a trasformare per immatricolarla come fosse in realtà una Ferrari F430. In quel caso era stata la Polizia di Modena a segnalare alla Ferrari il tentativo di immatricolazione del mezzo: l’uomo è stato denunciato per per falsificazione e commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà industriale e per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi.