Marc Marquez: “Rossi ha meritato. Stretta di mano? Gesto importante”

Dani Pedrosa Marc Marquez
Dani Pedrosa e Marc Marquez (©Getty Images)

Una Honda in grande spolvero in Catalogna con Marc Marquez e Dani Pedrosa che conquistano il podio alle spalle di uno straordinario Valentino Rossi, vincitore della gara sulla pista di Montmelò. In pista è andato in scena uno spettacolo decisamente godibile e che ha onorato la triste scomparsa di Luis Salom, avvenuta venerdì nelle prove libere Moto2.

La parziale modifica del layout del circuito dopo l’incidente ha probabilmente fornito dei vantaggi alla moto di Tokio, ma non è bastato per vincere. Comunque Marc Marquez è ora in testa al campionato MotoGP 2016 con 10 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo, oggi ritirato dopo essere stato steso da Andrea Iannone, e 22 su Valentino Rossi.

 

GP Catalunya: Marc Marquez parla della gara

Il due volte campione del mondo MotoGP al parco chiuso dopo la gara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Era una gara difficile e con le temperature più alte di oggi sapevo che avrei faticato di più, infatti è andata così. Ho faticato parecchio con l’anteriore e ho avuto qualche momento complicato. Alla fine ero davvero al limite. Ci ho provato, ma ho visto anche che Lorenzo era fuori e dunque ho cambiato un po’ impostazione mentale. L’importante è aver fatto una bella battaglia con Valentino, che la gente si sia divertita e che ora siamo davanti in campionato. E’ la cosa fondamentale. Ovviamente questa è una battaglia è per Luis Salom”.

Poi Marc Marquez è stato interpellato anche dai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo fatto una gara bellissima, siamo riusciti a lottare fino alla fine anche con la temperatura più alta. Valentino ha fatto una grandissima gara, se l’è meritata, ha guidato molto bene. Abbiamo fatto una bella battaglia per Salom e ci siamo anche stretti la mano. Se me l’aspettavo? Lo stavo guardando perché avevamo fatto una bella battaglia, però non sapevo se sarebbe venuto. Poi ci siamo guardati e ci siamo stretti al mano, una cosa importante per il motociclismo. Alla fine della gara avevo provato a passarlo e stare davanti, però timidamente perché ho pensato alla classifica dato che c’era Lorenzo out”.