MotoGP, Pol Espargaro: “Lorenzo è inumano”

Pol Espargaro
Pol Espargaro (©Getty Images)

Dopo la brutta prestazione al Mugello Pol Espargaro si appresta a vivere il GP di Catalunya, la gara di casa, dove approda da settimo in classifica a quota 48 punti. Il pilota spagnolo della Yamaha Tech3 parteciperà nuovamente alla 8 Ore di Suzuka con il team Yamaha, non nasconde la felicità di poter vivere questo week-end dinanzi ai suoi tifosi ed esalta le doti del connazionale Jorge Lorenzo…

Nella conferenza stampa del giovedì sarà presente anche il fratello minore degli Espargaro e probabilmente annuncerà il suo passaggio alla KTM dal 2017, dove farà coppia insieme all’attuale compagno di squadra Bradley Smith. Il campione di Moto2 era stato contattato anche dall tema Avintia, che l’avrebbe voluto su una delle sue Ducati satellite, ma il 25enne Pol ha preferito avere un ruolo da protagonista nella squadra ufficiale austriaca.

“Sono molto entusiasta di questo fine settimana, perché non solo è la mia gara di casa, ma sono anche ansioso di dare un bello spettacolo ai miei fan che significano molto per me”. Inoltre c’è da mettere in archivio la giornata negativa vissuta al Mugello meno di due settimane fa. “Il rettilineo è lungo e quindi le Ducati avranno un leggero vantaggio, ma la Yamaha è sempre più forte in curva. Credo che possiamo essere al vertice della battaglia, nonostante la brutta gara in Italia che si è conclusa in modo deludente per me – ha ammesso Pol Espargaro -. Ma sono disposto a cambiare tutto e fare una buona prestazione al Montmelo”.

Il favorito per la vittoria resta Jorge Lorenzo che sembra avviarsi verso un altro titolo iridato sebbene sia ancora prematuro trarre conclusioni affrettate. Ma è impossibile non rendergli onore… “Jorge è l’unico che può guidare come Jorge in questo sport. A mio parere, il suo talento è inumano. Il suo stile è unico. Inoltre – ha concluso Pol – è molto delicato con il gas”.