MotoGP Catalunya, Rossi: “Posso fare una buona gara”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Fare bene in Catalunya per dimenticare subito la sfortunata gara del Mugello: Valentino Rossi è chiamato ad un’altra prova difficile in terra spagnola per non perdere il passo di Lorenzo e Marquez.

Non sono ammessi errori nel prossimo week-end e si dovranno fare i dovuti scongiuri per tenere lontana la cattiva sorte. Al Mugello il motore della Yamaha di Rossi è andato in fumo costringendolo a rientrare ai box mentre era in lotta per la vittoria, quando era testa a testa con Jorge Lorenzo in una delle sfide che si preannunciavano leggendarie. Terzo in classifica a quota 78, a -27 da Marquez e -37 da Lorenzo. Un gap apparentemente già incolmabile, ma questo inizio di stagione ha insegnato che gli imprevisti sono sempre in agguato, per chiunque.

Ancora una volta al Montmelò sarà fondamentale farsi trovare pronti per le qualifiche e piazzarsi in prima fila, perchè con i due big spagnoli ogni decimo di secondo, ogni metro di asfalto può essere decisivo per la vittoria. Massima concentrazione e sangue freddo sono le parole d’ordine del week-end catalano: “Il Gran Premio di Catalunya si svolge in uno dei miei circuiti preferiti – ha detto Valentino Rossi -. Il circuito mi piace molto come pure l’atmosfera. Penso di poter avere un buon potenziale per fare una buona gara. Vengo in Spagna con la consapevolezza che sono in grado di essere veloce, ma anche con il rimpianto per quella che sarebbe stata una bella gara al Mugello. La cosa più importante è che siamo stati molto veloci la domenica grazie al lavoro che abbiamo fatto durante il fine settimana. A Barcellona dobbiamo lavorare nello stesso modo ed essere pronti alla gara”.