MotoGP, Luca Cadalora: “Valentino sa come vincere”

Luca cadalora
Luca Cadalora (©Getty Images)

Luca Cadalora si sta rivelando un autentico asso nella manica nello staff di Valentino Rossi o, nella peggior ipotesi, un jolly portafortuna, un consigliere d’eccezione che da quest’anno è entrato nel box Yamaha per studiare i dettagli. E a quanto pare i miglioramenti sono più che visibili se si guardano le qualifiche di questo inizio Mondiale.

Luca Cadalora, 53 anni, ha vinto tre titoli iridati: nel 1986 nella classe 125 cc con Garelli e nel 1991 e 1992 nella classe 250cc di Honda, sfiorando l’impresa anche nella classe 500 nel 1994 con la Yamaha, chiudendo al secondo posto alle spalle del grande Mick Doohan. Nella sua carriera ha vinto 34 Gran Premi, 72 podi e tre titoli mondiali. A Jerez nel 2016 ha conquistato un’altra vittoria: il primo come allenatore di Valentino Rossi.

“Ci siamo incontrati l’anno scorso a Misano, quando ha voluto incontrarmi per una giornata in pista. Abbiamo parlato molto di moto e di corse – ha raccontato Cadalora a Motogp.com . Fin dall’inizio, abbiamo avuto un buon rapporto reciproco. Abbiamo poi parlato della possibilità di entrare in collaborazione. Abbiamo trovato dei punti in cui posso aiutare Vale e la squadra in diversi modi per migliorare le loro prestazioni. Ci sono più persone che fanno un lavoro simile come il mio”, ha spiegato riferendosi a Wilco Zeelenberg o Randy Mamola. “Ma io volevo fare qualcosa di diverso”.

Luca Cadalora studia i movimenti della moto, i circuiti, poi esprime il suo parere a Silvano Galbusera, agli ingegneri Yamaha e a Valentino Rossi, che alla fine decide il da farsi: “E’ molto facile lavorare con un pilota come Valentino, perché sa come vincere nel corso degli anni. Non pensa mai di sapere già tutto. Si deve essere disposti a provare cose nuove. Ciò fa la differenza tra lui e il resto. E’ fantastico. Penso che sia ancora un buon modo per vincere”.