Ferrari, Vettel: “Podio perso, mi scuso”. Raikkonen: “Un disastro”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Fine settimana non certo entusiasmante per la Ferrari nel Gran Premio di Monco di Formula1. Le rosse sono infatti rimaste giù dal podio. Sebastian Vettel non è riuscito ad andare oltre il quarto posto, mentre Kimi Raikkonen si è addirittura ritirato a causa di un contatto con le barriere di protezione poste ai lati della pista.

Forse con un po’ più di fortuna il tedesco avrebbe potuto arrivare terzo, ma ha perso tanto tempo dietro a Felipe Massa dopo il primo pit-stop e ciò ha poi compromesso il suo risultato finale. Per il suo compagno un vero disastro questo week-end, partito male con la sostituzione del cambio e la conseguente penalità di cinque posizioni in griglia, e concluso senza aver conquistato alcun punto iridato.

 

GP Monaco, Ferrari: parlano Vettel e Raikkonen

Al termine della corsa Sebastian Vettel si è concesso ai microfoni dei giornalisti presenti presso il paddock e ha rilasciato queste dichiarazioni a Rai Sport: “E’ stata una gara difficile, avrei potuto fare meglio dopo il primo pit-stop, quando sono uscito dietro Massa e dovevo trovare il modo di superarlo. Lì ho perso il podio sicuramente. Abbiamo fatto dei buoni punti, però non sono molto contento. In quei 2-3 giri avrei dovuto superare Felipe”.

Quando gli viene fatto notare che la Ferrari continua a rinviare l’appuntamento con la vittoria risponde: “Siamo solo a inizio campionato, ci saranno altre gare. Siamo stati veloci in questo week-end, anche se ieri non abbiamo fatto un buon lavoro e non eravamo nella posizione che ci saremmo meritati. Oggi è stata colpa anche mia, mi scuso, perché avrei dovuto fare di più per superare e arrivare al podio. La vettura mi è sempre sembrata veloce e il team ha fatto un ottimo lavoro”.

Invece Kimi Raikkonen a Sky Sport ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “E’ stato sicuramente uno dei week-end più difficili affrontati finora. Ho fatto qualche punto nelle gare precedenti e speriamo di tornare davanti nelle prossime.  E’ stato difficile trovare aderenza, ieri è andata meglio, oggi con il bagnato la velocità si è ridotta notevolmente e, nonostante ciò, ho perso l’anteriore e non son riuscito a tenere la macchina in pista”.  Il finlandese nell’impatto con le barriere ha perso l’alettone anteriore, finito quasi sotto la monoposto, continuando comunque ad andare avanti e toccando altre vetture. Per la sua condotta è stato chiamato dalla Direzione Gara e lui commenta così: “Non so perfettamente il perché ho dovuto andarci, penso sia una formalità a cui bisogna sottoporsi”.

La classifica iridata adesso vede Kimi Raikkonen quarto a quota 61 punti (-45 da Nico Rosberg) e Sebastian Vettel quinto a 60. Non la situazione in cui la Ferrari pensava di ritrovarsi. Ma adesso è necessario lavorare e migliorare.