SBK: Ducati a fuoco, solo paura per Chaz Davies (VIDEO)

Chaz Davies
Chaz Davies (©Getty Images)
Nella seconda sessione di prove libere la Ducati Panigale di Chaz Davies è andata a fuoco a causa di una perdita di olio: nessuna conseguenza per il 29enne pilota gallese, ma la moto ne è uscita malconcia costringendo il rider a rientrare ai box anzitempo.

La Rossa numero 7 di Davies ha iniziato a fumare a pochi minuti dal via delle prove pomeridiane, Chaz Davies ha proseguito ancora per qualche centinaio di metri quasi non accorgendosi di quanto stava avvenendo, poi allertato dalle prime fiamme e dal calore ha parcheggiato la moto a bordo pista e si è allontanato senza riportare nessuna ferita. In un attimo fiamme altissime si sono sprigionate dalla Panigale, probabilmente a causa dell’olio caduto sugli scarichi bollenti e la sessione è stata interrotta per consentire l’ingresso del personale di sicurezza, non senza qualche piccola lamentela del ducatista: “E’ incredibile quanto siano stati lenti a spegnere la moto, la prossima volta faccio da solo!”.

Il gallese ha perso ben 40 minuti di prove lasciando via libera alla Kawasaki che ha stabilito il miglior crono di giornata con Tom Sykes che ha fermato il tempo a 1’27″927, mentre Chaz è riuscito ad assicurarsi il quinto posto. “Durante la FP2 avevo appena cominciato a forzare il ritmo quando ho avvertito il posteriore scivolare in modo anomalo, ma non ho visto nessuna bandiera sventolare e quindi non mi sono fermato immediatamente – ha raccontato Davies -. Purtroppo il regolamento non consente di avere la seconda moto pronta, quindi abbiamo perso 40 minuti in un turno molto importante per trovare la configurazione da gara ottimale perché al mattino abbiamo valutato diverse opzioni di pneumatici, senza fare grandi modifiche di assetto. Guardando il lato positivo, è chiaro che la Panigale R è competitiva anche qui e quindi non ci resta che rimboccarci le maniche e sfruttare al meglio il tempo a nostra disposizione prima della gara domani”.