Fernando Alonso: “I piloti MotoGP sono eroi”

Fernando Alonso
Fernando Alonso (©Getty Images)

Fernando Alonso ha chiuso la prima giornata di prove libere del GP di Monaco fuori dalla top ten, al 12° posto, al volante di una McLaren che ancora tanto ha da migliorare. Ma il pilota spagnolo ha ancora in mente la gara del Mugello di MotoGP della scorsa settimana e le emozioni vissute all’autodromo toscano dove ha potuto ammirare da vicino le imprese degli atleti in pista.

L’ex ferrarista ancora non riesce a trovare la retta via per tornare ai livelli che gli competono in Formula 1 e sul circuito di Montecarlo non va oltre la 12esima piazza al termine della prima giornata di prove libere. “E’ stata un tipico giovedi a Monaco, nel tentativo di ottenere fiducia e compiere il massimo numero di giri. Certamente abbiamo cose da migliorare sulla macchina per andare più veloce e ottenere più grip sul davanti”, ma almeno stavolta la monoposto non ha presentato problemi meccanici.

Il due volte campione del mondo la scorsa settimana ha fatto visita al Mugello dove si è intrattenuto con in connazionali della Honda Marc Marquez e Dani Pedrosa, oltre che con il campione in carica Jorge Lorenzo: “E ‘stato un fantastico week-end con la doppia vittoria di Jorge e Marc” ha dichiarato Fernando Alonso. “Anche sabato è stata una grande giornata con la pole position di Valentino che ha entusiasmato i tanti tifosi sugli spalti”.

Il pilota di F1 ha assistito al GP del Mugello a distanza ravvicinata così da rendersi conto di quanto sia difficile il compito dei piloti della classe regina: “Sono andato alla zona di frenata del T1. Questa è stata un’esperienza indimenticabile. Le moto arrivano lì a 350 km/h, vedi scivolare la moto e spostarsi bruscamente nella zona di frenata. I piloti della MotoGP sono veri eroi per noi. E’ stata veramente una grande esperienza – ha concluso Alonso da Montecarlo -. La differenza rispetto alle immagini televisive è enorme”.