MotoGP: Marc Marquez studia il Red Bull Ring

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez e Dani Pedrosa avranno modo di poter conoscere meglio il nuovo circuito austriaco del Red Bull Ring di Spielberg il prossimo 14 giugno, due mesi prima del Gran Premio che si terrà alla vigilia di Ferragosto, ma non in sella alla moto ufficiale, dal momento che HRC ha preferito non dissipare i due giorni restanti di test privati, motivo per cui Ducati ha posto un veto sui test di luglio.

Lo scorso settembre Marc Marquez ha avuto l’opportunità di girare sul tracciato austriaco per due giorni, girando con la Honda RC213V dell’anno precedente in occasione di un servizio fotografico. “Sì, sono stato per la prima volta ed è stato in grado di completare un paio di giri… è interessante perché è costantemente in salita e in discesa – ha detto a Speedweek.com -. Ci sono un paio di angoli ciechi, non si vede l’uscita di curva. Il GP d’Austria sarà un fine settimana interessante. Questa è una pista sulla quale il conducente può fare la differenza”.

Il ‘Cabroncito‘ ha già familiarizzato con il podio del Red Bull Ring di Spielberg… “Sì, mi sono arrampicato fin dal primo giorno… quindi so già come arrivarci. Ho anche dato un discorso sul podio il primo giorno di Spielberg (Ride). Ai ragazzi Red Bull ho già detto che cercherò di stare in piedi lassù anche il prossimo agosto”. Ma difficile azzardare pronostici fino a quando la MotoGP non sarà in pista o sapere se sarà una pista più favorevole alle Honda o alle Yamaha: “Sembra che questo potrebbe essere una buona pista per la Honda. Dipende dalle diverse curve. Il primo settore può favorire la Honda perchè è più-stop and-go. Le curve 3 e 4 e le due curve a sinistra potrebbero essere più adatte per la Yamaha. Le ultime due curve potrebbero essere ancora appropriate per noi – ha concluso Marc Marquez -. Speriamo che si tratti di un circuito per la Honda”.