MotoGP, Marc Marquez: “Devo continuare a spingere”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Il team Repsol Honda ha lasciato il Mugello con il 2° e 4° posto di Marc Marquez e Dani Pedrosa, in attesa di sbarcare in Catalunya per la prossima gara di casa. Al termine di una grande sfida al fotofinish con Jorge Lorenzo il fenomeno di Cervera ha dovuto cedere sotto i colpi della Yamaha, ma la classifica resta corta e tutto può ancora succedere.

Nel week-end italiano Marquez ha dovuto fare ancora una volta i conti con una RC213V non in perfetta forma e alla ricerca di quell’ulteriore step che consente di lottare ad armi pari con la YZR-M1 dei diretti avversari. “Sono tornato da Mugello molto soddisfatto. E’ stato un fine settimana difficile, come la maggior parte di quest’anno, abbiamo dovuto lavorare molto duramente per realizzare le opportune modifiche per la gara”, ha spiegato Marc sul suo blog.

Ma grazie anche all’out di Valentino Rossi e a qualche errore dei piloti Ducati lo spagnolo della Honda mantiene saldo il secondo posto: “Alla fine ero abbastanza competitivo e credo che siamo stati in grado di offrire agli spettatori un grande spettacolo: un duello con Lorenzo, dove abbiamo lottato per la vittoria fino all’ultimo secondo.E’ un peccato aver perso sul traguardo. È un po’ sconvolgente… ma devo guardare il lato positivo. La verità è che questi 20 punti sono molto importanti. L’anno scorso al Mugello, per esempio, ho finito senza segnare”.

Ai box HRC si continua a lavorare sodo per tentare di colmare il gap dalle Yamaha e Marc Marquez resta ottimista in tal senso: “Quello che devo fare ora è continuare a spingere. Honda continua a lavorare duro; stanno cercando di renderci sempre più competitivi. Mi sento ottimista per il GP di Catalunya. So che non è uno dei circuiti dove posso fare meglio. Sarà anche importante per noi prendere vantaggio nel test prima del GP; l’obiettivo è quello di continuare a migliorare”.