MotoGP, Maverick Vinales: “Voglio lottare con Marquez”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Dopo aver firmato il passaggio alla Movistar Yamaha per il 2017-2018 Maverick Vinales si dice certo di riuscirsi ad ambientare in breve tempo con la nuova moto visto che la GSX-RR e la YZR-M1 condividono alcune caratteristiche similari.

A fine stagione Jorge Lorenzo salirà sulla Ducati ufficiale, mentre il giovane talento della Suzuki avrà la grande opportunità di entrare nel team Yamaha Factory al fianco di Valentino Rossi. Una decisione che richiede anche una buona dose di coraggio dato che Vinales dovrà trovare il feeling con la nuova moto in tempi celeri se vuole ambire alle prime posizioni sin da subito.

D’altronde in sella alla M1 non ci saranno attenuanti, è una moto fatta per vincere e che da due stagioni a questa parte sta dimostrando di essere la più veloce su quasi ogni circuito, nonostante il gran lavoro di Honda e Ducati. “Con la Suzuki sono sempre al limite ma a volte la moto inizia a tremare e rende difficile andare avanti velocemente”, ha spiegato il giovane atleta spagnolo. “Lo sviluppo della moto è avvenuto sul mio stile di guida, ma la Yamaha è sempre su un grande livello e qualsiasi pilota su questa moto è sempre veloce”.

Nessuna preoccupazione sulla confidenza con la Yamaha M1 che a quanto pare sta già scrutando in pista: “Non richiede uno stile così diverso dalla Suzuki… Normalmente il segreto è sul gas, è necessario essere concentrati così. Normalmente con l’elettronica non si va velocemente – ha spiegato Maverick Vinales – quindi è necessario usare meno elettronica, meno controllo di trazione, perché normalmente consuma la gomma, quindi è necessario sentire la filatura sul gas”.

Possibili contendenti per il titolo futuro? “Se le cose continuano in questo modo credo Marc [Marquez, ndr] e ho intenzione di essere in lotta fino alla fine delle gare… Vorrei combattere con lui perché normalmente sembra che è difficile da battere, ma lui è sempre al limite con la moto. Se si dispone di una buona moto e lui può spingere oltre il limite normalmente si blocca – ha analizzato Vinales -. Questo è un punto su cui giocare per avere la possibilità di fargli perdere punti”.