MotoGP, Claudio Domenicali: “Lorenzo sarà amato in Ducati”

Claudio Domenicali
Claudio Domenicali (©Getty Images)

I vertici Ducati da un lato pregustano l’arrivo di Jorge Lorenzo in sella alla Desmosedici GP a partire dal prossimo Mondiale, dall’altro guardano con un pizzico di delusione la stagione in corso, dove l’obiettivo minimo resta quello di vincere almeno una gara. L’amministratore delegato Claudio Domenicali si confessa in un’intervista al ‘Marca’.

Sono in molti a credere che l’effettivo valore della Rossa sarà dimostrato solo con l’arrivo di Jorge Lorenzo. Il maiorchino è chiamato a tentare un’impresa molto difficile, riportare il titolo iridato a Borgo Panigale. Per questo motivo è stato scelto il miglior pilota in pista, il campione in carica e il leader provvisorio del 2016. “Si tratta di un grande passo avanti perché è un impegno molto importante per la nostra azienda – ha detto Domenicali al ‘Marca’ -. E’ anche un segno significativo della nostra volontà di crescere. Abbiamo avuto un momento difficile dopo la partenza di Stoner. Analogamente, dal punto di vista tecnico è stato un momento complicato”.

L’arrivo di Luigi Dall’igna ha evidenziato grossi miglioramenti sulla moto della top class, nel 2015 Ducati ha collezionato nove podi e anche quest’anno sta dimostrando di poter tenere il passo delle Honda e delle Yamaha. Ma Claudio Domenicali viene chiamato a tentare di spiegare quanto successo ai tempi di Rossi… “Quello che è successo con Valentino è molto difficile da spiegare anche per noi. Quindi penso che i confronti non sono utili. Penso che oggi abbiamo una squadra forte e competitiva”.

Scegliere di ingaggiare Jorge Lorenzo potrebbe sembrare una mossa sbagliata per l’azienda, visto che lo spagnolo è mal visto da tanti tifosi e appassionati italiani che tifano Valentino Rossi. Ma non secondo i vertici del team: “Credo che, alla fine, il bello del nostro sport è non avere questi problemi. Ci sono tifosi di uno o dell’altro; ci sono anche opinioni molto forti e diverse, ma pensiamo che Jorge è un pilota veloce e sarà amato in Ducati”.