Maverick Vinales: “Potevo stare coi primi, ha fallito l’elettronica”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales non può dirsi certamente soddisfatto dal week-end del Gran Premio d’Italia disputato al Mugello. Partito dalla seconda casella della griglia e accreditato di un passo gara notevole, dopo aver chiuso il warm-up mattutino in testa, il 21enne di Figueres sul traguardo è arrivato solamente sesto.

La sua partenza è stata pessima e ciò lo ha costretto ad effettuare una rimonta che probabilmente non aveva previsto. Reduce dal terzo posto di Le Mans, credeva di poter stare con i primi almeno nelle prime fasi della corsa. Invece lo spagnolo ha dovuto correre una gara diversa rispetto a quelle che erano aspettative. Ha comunque battuto ancora il compagno di squadra Aleix Espargaro, giunto nono.

 

Mugello, Maverick Vinales racconta la gara

Il futuro compagno di Valentino Rossi in Yamaha a fine corsa ha spiegato qual è stato il problema avuto in partenza e commentato il suo risultato finale: “Una gara difficile, perché ho pensato che avrei potuto  essere terzo o quarto alla prima curva, ma poi ha fallito elettronica ed è entrato una sorta di limitatore di velocità – riporta AS -. A causa di questo sono finito 12°, però subito dopo la moto è stata perfetta. Ho cercato di superare rapidamente gli altri piloti piloti. Il mio obiettivo alla fine era quello di arrivare dove stava Dani Pedrosa, ma era impossibile da prendere perché avevo esaurito le gomme”.

Un problema di elettronica dunque, Maverick Vinales racconta ciò che si è detto all’interno del box Suzuki: “Hanno detto che ha fallito l’elettronica e stanno investigando affinché non succeda più. Ha influenzato una gara che poteva essere molto buona. Ero vicino a Marquez subito dopo la partenza, ma poi è successo qualcosa di sorprendente e mi sono trovato a metà gruppo. Sono triste per questo, però almeno ho recuperato e sono finito tra i primi sei, che è l’obiettivo di quest’anno”.

Senza quel guaio, lo spagnolo avrebbe potuto stare con i primi inizialmente e magari giocarsi anche il podio o comunque essere più protagonista e fare meglio del sesto posto. Il suo compagno Aleix Espargaro, per esempio, ha fatto una partenza a fionda ed era nel gruppetto di testa anche se poi è scivolato indietro. Il pilota di Figueres in merito dice: “E’ qualcosa che non capisco, perché io non ho mai sbagliato in gara e nelle prove avevamo fatto molto bene. Sono moto arrabbiato per quanto successo”.

Maverick Vinales, che veniva dato in possesso di un passo gara davvero rilevante, conferma che senza problemi la sua gara avrebbe avuto un esito un po’ diverso: “In condizioni normali, senza dover stressare le gomme e con una guida più agevole, potevo fare una gara con i primi. Girare in 1’47” era accessibile per me”.