MotoGP, Mugello: Andrea Iannone record a 354,9 km/h

Andrea Iannone al Mugello
Andrea Iannone al Mugello (©Getty Images)

Andrea Iannone è salito sul podio del GP del Mugello e segna il nuovo record di velocità nella MotoGP toccando i 354,9 km/h con la sua Ducati Desmosedici GP. Il pilota di Vasto è soddisfatto della terza piazza finale ma con una partenza migliore avrebbe potuto lottare per la vittoria.

Dopo il primo giro era in ottava posizione, al secondo giro è retrocesso all’undicesimo posto, per poi dare sfogo ad una rimonta sensazionale che l’ha portato in quarta piazza al 1o° giro. Sette giri dopo ha sorpassato anche il compagno di squadra Andrea Dovizioso e si è involato sul podio per accogliere il calore del suo pubblico, segnando un record che lo porta nella storia del Mugello. Il rider abruzzese nel corso del 23° giro ha toccato la velocità di 354,9 km/h: “E’ incredibile e solo questo serve a dimostrare che la moto va molto bene. siamo molto veloci sulla Ducati”.

D’altronde il circuito toscano si adatta molto bene alle caratteristiche della Ducati ed è riuscito a superare il suo record precedente di 351,2 km/h segnato nel mese di marzo in occasione del GP di Losail. “Sono contento perché ho fatto una grande rimonta e avevo un ritmo migliore di tutti gli altri piloti in pista, ma purtroppo non sono riuscito a partire come avrei voluto – ha dichiarato Andrea Iannone -. Mi dispiace che sia andata così perchè se fossi stato più vicino ai primi credo che forse mi sarei potuto anche giocare la vittoria”.

Bisogna fare tesoro della rinnovata fiducia, credere nelle proprie potenzialità e concentrarsi sulla prossima tappa a Barcellona in programma fra meno di due settimane: “Sono stato veloce tutto il weekend e questo significa che io sono cresciuto molto come pilota e che la moto è competitiva – ha concluso Iannone -. Fra due settimane a Barcellona cercheremo di fare ancora meglio”.

 

Record di velocità al Mugello

1. Andrea Iannone (Ducati) 354,9

2. Andrea Dovizioso (Ducati) 353,5

3. Michele Pirro (Ducati) 352,3

4. Eugene Laverty (Ducati) 351,3

5. Danilo Petrucci (Ducati) 351,3

6. Scott Redding (Ducati) 347,9

7. Maverick Viñales (Suzuki) 347.7

8. Pol Espargaró (Yamaha) 347,3

9. Bradley Smith (Yamaha) 347,2

10. Dani Pedrosa (Honda) 346,9