Montezemolo: “Felice di sapere che Schumacher sta reagendo”

Michael Schumacher
Michael Schumacher (©getty images)

Sono trascorsi più di due anni da quando Michael Schumacher ha subito quella terribile ferita alla testa mentre era sugli sci sulle vette di Meribel.

Da allora il sette volte campione del mondo di F1 è alla prese con la gara più difficile della sua vita e la sua famiglia continua a stringersi intorno senza mai mollare la presa, cercando di tenere lontani i paparazzi in cerca di rubare uno scatto all’interno della sua abitazione.

Da oltre un mese mancano notizie ufficiali da parte della sua portavoce e manager Sabine Kehm, del resto non può essere altrimenti quando le condizioni di salute restano stabili e senza mai un gran passo avanti. Ma tra i pochi amici in diretto contatto con la famiglia Schumacher c’è l’ex presidente Ferrari Luca Cordero di Montezemolo che, intervistato dalla CNN; sembra aver annunciato parole di speranza circa le condizioni del pilota tedesco.

“Sono molto contento di sapere che lui sta reagendo”, ha detto Luca di Montezemolo che lascia intendere una sorta di reazione di Michael che continua ad essere assistito da un’equipe di medici nella sua villa sul lago di Ginevra. “So quanto è forte”, ha aggiunto Montezemolo, che ha presieduto cinque titoli mondiali di Schumacher con la Scuderia tra il 2000 e il 2004.
“Sono sicuro che grazie alla sua determinazione – che sarà fondamentale – uscirà da questa situazione molto, molto difficile. Lo spero davvero”.

Il presidente della FIA Jean Todt, che è stato il team principal della Ferrari durante il periodo leggendario di Michael Schumacher, ha reso omaggio alla sua determinazione e ricorda un aneddoto di diversi anni fa: “Aveva molto talento, era molto laborioso e umile” ha ricordato in un’intervista con la CNN. “Mi ricordo che ogni anno, prima che il campionato avesse inizio, mi chiedeva di fare un test privato solo per assicurarsi che fosse ancora un buon pilota”.