Casey Stoner: “Lorenzo alla Ducati? Valentino è fortunato”

Casey Stoner
Casey Stoner (©Getty Images)

Nei box Ducati al Mugello non poteva mancare Casey Stoner, in veste di osservatore e collaudatore, ormai dedito alla vita familiare, in pista solo per testare e sviluppare le moto della MotoGP e SBK quando necessario. Nessuna intenzione celata di ritornare a correre a pieno ritmo, come conferma il rinnovo di contratto di Andrea Dovizioso al fianco di Jorge Lorenzo.

L’ex campione australiano ha ben altro in mente, “valuto investimenti, ho comprato nuove terre per il bestiame, lavoro nell’immobiliare”, ha confessato in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’, oltre a dedicarsi a sua figlia Alessandra Maria che sta imparando ad andare in moto, ma “spero non le venga mai l’idea di correre”. Stoner trova anche il tempo di allenarsi con la moto da cross o enduro per non farsi trovare impreparato in caso di test con Ducati e a tal proposito a metà luglio potrebbe scendere in pista a Misano e poi a Zeltweg (Austria).

In casa Ducati non si può non parlare dell’arrivo di Jorge Lorenzo e degli obiettivi futuri: “Per tutta la carriera, in 125, 250 e MotoGP, ho lottato contro di lui. Ho un grandissimo rispetto per Jorge. Sarà interessante vedere le cose dal suo punto di vista, capire come lavora, scoprire cosa vuole dalla moto” e non è escluso che Casey Stoner abbia suggerito al maiorchino di approdare a Borgo Panigale.

In Yamaha arriverà Maverick Vinales che avrà l’opportunità di mostrare tutto il suo valore e darà certamente filo da torcere al veterano Valentino Rossi: “Valentino è abituato, ha avuto in Jorge uno dei compagni più duri, pensava di potergli entrare nella testa ma si è visto che non è stato possibile e che Jorge lo sopravanza sempre. Forse è una gran cosa per Valentino non dover più lottare con quel muro di roccia che è Jorge”. Ma non concorda con coloro che pensano che Rossi sia più competitivo dell’anno scorso: “Nel 2015 di questi tempi aveva già vinto due gare ed era sempre salito sul podio – ha concluso Casey -. Per me non è più forte”.