Marc Marquez: “Buon feeling, andrà meglio che a Le Mans”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

La prima giornata di prove libere del Gran Premio d’Italia al Mugello è andata in archivio e Marc Marquez può dirsi abbastanza soddisfatto per il fatto di essere nel gruppetto da sei piloti racchiuso in due decimi e che si trovano dietro al leader Andrea Iannone.

Lo spagnolo in FP2 ha chiuso in quinta posizione, ma vicinissimo a Jorge Lorenzo (secondo) e davanti di poco a Jorge Lorenzo. Nel pomeriggio, dopo una mattinata bagnata e inutile, è stato l’abruzzese della Ducati a fare la differenza. Però il campione della Honda è in una discreta situazione, in vista poi di valutare meglio domani quali saranno i valori in pista. Infatti i vari team lavoreranno molto per fare progressi e arrivare al meglio nelle Qualifiche. Partire davanti è sempre importante.

 

Mugello, Marc Marquez e Dani Pedrosa dopo le libere

Al termine della giornata odierna Marc Marquez ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport per spiegare quali sono le sue sensazioni: “E’ in uscita di curva dove dobbiamo lavorare di più per fare un ulteriore step ed essere più vicino a Iannone che è primo e anche su Lorenzo che è abbastanza forte. Nell’inserimento invece andiamo bene. Abbiamo provato un nuovo setup e il feeling è stato buono. Sono quinto, ma ho sensazioni positive. Vediamo come possiamo andare domani, ma penso che qui possiamo fare una gara migliore che a Le Mans”.

E’ un Marc Marquez positivo e ottimista in vista della giornata di domani, in cui si vedranno meglio i valori in pista dei vari piloti e delle loro moto. Lo spagnolo punterà almeno a salire sul podio, però c’è tanta concorrenza dato che sono in tanti vicini sia sul giro secco che sul passo. La cosa fondamentale da evitare per lui è cadere nuovamente in gara, come successo a Le Mans mentre era in quarta posizione e poteva prendere  più dei 3 punti ottenuti alla fine.

Chi non è contento è il suo compagno di squadra Dani Pedrosa: “La potenza non è buona – ha detto a Sky Sport – e non abbiamo buon feeling sul telaio quando la moto curva. Anzi non curva praticamente. Se apri gas la moto va fuori e non riusciamo a tenere la linea stretta uscendo poi fuori forte dalla curva. Perdiamo molto tempo da metà curva in avanti. Si fa molta fatica”.