Skoda, le novità per Fabia, Octavia, Yeti e Superb

Nuova gamma Skoda
Nuova gamma Skoda (image by Facebook)

La Skoda è pronta a rinnovarsi in vista del 2017 aggiornando alcuni modelli con l’inserimento di nuovi motori e rendendo le auto più tecnologiche e funzionali alla guida dei conducenti. I modelli che saranno presi in considerazione della casa della Repubblica Ceca sono quelli riguardanti la Fabia, la Octavia, la Yeti e Superb.

Per quanto riguarda la prima, sia berlina che Wagon, è previsto l’inserimento dell’Adaptive Cruise Control con controllo radar sulle versioni con motori 1.2 TSI 90 cavalli e 1.4 TDI. Tra i nuovi optional di serie troviamo la retrocamera e l’inserimento dell’ombrello sotto il sedile anteriore destro. Per quanto riguarda l’Octavia e Octavia Wagon, troviamo nuovi motori destinati a migliorare le prestazioni delle auto. Il 1.2 TSI da 110 cavalli sarà sostituito dal 1.0 TSI da 115 cavalli che potrà fornire prestazioni ad un livello più alto combinati con dei consumi ridotti. La velocità di punta sarà di 202 km/h, una versione che troveremo a prezzo di listino a partire da 19.950 euro.

Sulla Octavia Scout troveremo il propulsore 1.6 TDI da 110 CV abbinato al cambio manuale a sei marce che consentirà di raggiungere la velocità di 100 km/h da fermo in un tempo stimato di 11,7 secondi, abbinata ad una velocità di punta che potrà toccare i 187 km/h, anche se la stessa Skoda ha informato che tutti i valori sono ancora in fase di omologazione.

In tutti i modelli dell’Octavia, fatta eccezione per la Scout, troveremo le sospensioni elettroniche DCC con le modalità Comfort, Normal e Sport. Grandi novità soprattutto per quanto riguarda la tecnologia per la Superb e la Yeti. Per quanto riguarda la prima troveremo il touchscreen da 8 pollici anche se non dovesse essere inserito il navigatore. Se si sceglierà di aggiungere il pacchetto Phonebox sarà a disposizione anche il sistema di ricarica wireless. Per quanto riguarda i miglioramenti alla guida troviamo le sospensioni posteriori auto livellanti Nivomat e il servosterzo progressivo.