Nico Rosberg: “Ferrari? Felice alla Mercedes, vedremo in futuro”

Nico Rosberg
Nico Rosberg (©Getty Images)

Il Gran Premio di Spagna non è andato come Nico Rosberg e Lewis Hamilton se lo aspettavano. In partenza sono stati protagonisti di un contatto che ha estromesso entrambi dalla gara. Zero punti, ma indubbiamente è il tedesco ad averne tratto maggiore beneficio visto che il compagno sembrava molto forte sulla pista di Montmelò e avrebbe potuto rosicchiargli qualche punto in classifica.

Invece il figlio d’arte rimane in testa al Mondiale con 100 punti, 39 di vantaggio su Kimi Raikkonen e 43 proprio sull’inglese campione in carica. Il prossimo appuntamento del campionato Formula1 2016 è a Monaco, circuito che a lui piace molto e dove ha vinto nelle ultime tre edizioni.

Nico Rosberg commenta la situazione

Nico Rosberg ieri è stato protagonista nei test disputati sempre a Montmelò, piazzandosi in seconda posizione dietro a Sebastian Vettel. Ha girato più di tutti, ottenendo buone risposte dalla sua Mercedes: “E’ stata una buona giornata – spiega il leader del Mondiale -, abbiamo imparato molto e fatto progressi. Sono molto felice. Abbiamo cercato di migliorare la sospensione anteriore e qualcosa sui freni. E’ bello essere di nuovo in macchina, ma la Spagna è archiviata, ora penso solo a Monaco. Andiamo lì con fiducia c’è, ma dobbiamo anche tenere d’occhio gli avversari Red Bull e Ferrari”.

Sulla pista del Principato di Monaco il tedesco ci tiene particolarmente a vincere, perché eguaglierebbe il record di Ayrton Senna con quattro successi consecutivi: “Sono fiducioso che saremo molto competitivi lì. E chiaramente lì voglio ottenere la mia quarta vittoria di fila”.

L’incidente di domenica a Montmelò può lasciare degli strascichi tra i piloti Mercedes, i cui rapporti non sono idilliaci e basta poco per far esplodere la tensione al box. Ma Nico Rosberg minimizza la situazione: “L’incidente non cambia niente tra me e lui – riporta Speedweek -. Comunque dobbiamo ancora analizzare bene tutto e, ad ogni modo, il passato non si può cambiare. Bisogna guardare avanti. In questo anni tra me e lui va così perché entrambi lottiamo per vincere gare e titolo. I duelli tra di noi sono inevitabili, anche se domenica non è stata la corsa ideale”.

Infine il figlio di Keke Rosberg ha così commentato le voci che lo vogliono in Ferrari nel 2017: “Sono felice in Mercedes, ma vedremo cosa riserverà il futuro”