MotoGP Aprilia: obiettivo top-10, Mugello prova del ‘fuoco’

Alvaro Bautista
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Il GP del Mugello è un appuntamento molto atteso anche dal team Aprilia che sta cercando la retta via per potersi avvicinare alle posizioni di vertice e tentare un salto di qualità nel più breve tempo possibile. L’Aprilia RS-GP 2016 è un progetto cresciuto costantemente nelle prime cinque tappe stagionali e che mostra grande margine di miglioramento.

Alvaro Bautista e Stefan Bradl faranno affidamento sui dati raccolti nelle prime cinque gare e su nuovi aggiornamenti che potrebbero ridurre i tempi sul giro, soprattutto a livello elettronico. Sarà un week-end di pressione per gli uomini Aprilia, elemento positivo per una squadra esperta alle prese con un progetto nuovo da sviluppare. Ma stavolta la moto potrà contare su una base stabile e i piloti potranno concentrarsi da subito sulla ricerca del set-up ideale.

“Il Gran Premio d’Italia è per noi un appuntamento molto importante, ci teniamo particolarmente a fare bella figura e a migliorare ancora la RS-GP – ha detto il team manager Fausto Gresini -. Purtroppo a causa della pioggia la giornata di test svolta al Mugello è stata pressoché inutile, in ogni caso l’importante è che il nostro lavoro di sviluppo proceda bene: un impegno che speriamo possa portarci a recuperare dai 3 ai 5 decimi al giro, che significherebbe togliere dai 10 ai 12 secondi sul tempo di gara”.

Alvaro Bautista ha dimostrato di poter entrare stabilmente nella top ten in questo inizio di stagione e al Mugello potrebbe migliorare ulteriormente: “Arriviamo ad una gara molto speciale, in casa di Aprilia, dove potremo contare su nuovi sviluppi della moto. Dopo la gara di Le Mans potremo partire con una base migliore, specialmente la domenica in Francia abbiamo trovato la direzione per poter essere più veloci. Lavoreremo su quel setting e sulle nuove componenti, dovremo così avere una moto veloce nei cambi di direzione e molto stabile all’anteriore. Lottare per la top-10 sarà molto dura su una pista così difficile, ma noi ci vogliamo provare”.

Srefan Bradl ha centrato la top ten per tre volte in cinque gare e non vede l’ora di immergersi nella calda atmosfera del Mugello: “Il Mugello è una pista dove noi piloti ci divertiamo a correre. Il circuito è fantastico, ma soprattutto l’atmosfera e il tifo italiano sono davvero coinvolgenti. Dal punto di vista del layout c’è tutto quello che serve: cambi di direzione, di pendenza e un lungo rettilineo. Sarà una gara importante per Aprilia, la prima gara di casa, quindi avremo tutti gli occhi addosso, ma sono sicuro che se rimarremo concentrati e pazienti potremo continuare a dimostrare la crescita del nostro potenziale”.