MotoGP, Dovizioso: “Sarò contento se vinco al Mugello”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso ha la riconferma in Ducati quasi confermata, nonostante manchi l’ufficialità del team che potrebbe arrivare in vista del GP del Mugello. Nessuno dei due piloti proferisce parola in merito, in attesa che siano i vertici di Borgo Panigale a darne notizia. Adesso c’è il GP del Mugello, un appuntamento clou per tutti i piloti italiani.

Il Dovi è pronto a dimostrare di meritarsi la riconferma sulla Desmosedici al fianco di Jorge Lorenzo. Dopo il podio iniziale in Qatar una sequela di eventi sfortunati ha condizionato non poco l’inizio del Mondiale, con un bottino di 23 punti in cinque gare che non esprimono affatto il potenziale della GP16 e dell’atleta forlivese. Quale migliore occasione per cercare il riscatto davanti al pubblico di casa… “Il Mugello è sempre stato speciale, anche se nelle classi minori lo odiavo perché facevo fatica. Con la Ducati è un valore aggiunto – ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Il podio al Mugello è un’emozione che non provi da nessun’altra parte, ma non ci sono mai salito da vincitore. Riuscirci sarebbe una perla in carriera”.

Nonostante le difficoltà iniziali non cambiano le motivazioni per fare bene sul circuito toscano, il Gran Premio per eccellenza di ogni pilota tricolore, dove finora è salito tre volte sul podio dal suo esordio in MotoGP. Bisogna dimenticare le delusioni delle gare precedenti: “Quando è successo qualcosa non è quasi mai stato per errori miei, quindi non ho mai perso serenità”. Andrea Dovizioso ha un solo obiettivo per il week-end, la vittoria: “Sarò contento se vado a casa dopo essere salito sul gradino più alto”. Ma davanti a sè ha un avversario temibile, per ironia della sorte suo futuro compagno di squadra: “Jorge Lorenzo”.