Andrea Iannone: “L’avversario più temibile è Lorenzo”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Ducati non ha ufficializzato le voci di mercato ma pare che Andrea Iannone sia destinato a lasciare il team di Borgo Panigale nel 2017 per approdare alla Suzuki e far posto all’arrivo di Jorge Lorenzo, che farà coppia con Andrea Dovizioso.

Alla vigilia del GP del Mugello le operazioni di mercato sembrano ormai delineate, con il Dovi riconfermato anche per il prossimo biennio dopo aver deciso di tagliarsi lo stipendio. In attesa del week-end di gara il pilota di Vasto preferisce non pronunciarsi: “Aspetto di parlare con i vertici, non so nulla”, ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’. Meglio concentrarsi sull’attesissima gara casalinga, “una di quelle a cui tengo di più. Nel 2015 abbiamo fatto molto bene, 2° vicino a Jorge, ora sogno una gran gara. Sono contento di cosa sto facendo, sempre veloce”.

Il Mugello è una grande emozione per i piloti italiani, per di più Dovizioso e Iannone corrono per un team italiano, motivo di orgoglio che dovranno onorare al meglio, nonostante un inizio di stagione in salita e sfortunato: “Voglio concretizzare il potenziale messo in mostra dalla prima gara. Sono sempre stato davanti, lottando coi migliori, ora devo metterlo a frutto… Potevamo essere davanti nel Mondiale e giocarcela. Ma dalle difficoltà esco sempre positivamente”.

C’è dispiacere per l’errore commesso in Argentina quando, a due curva dal termine, Andrea Iannone ha atterrato il compagno di squadra nel tentativo di sorpassarlo. Un motivo ulteriore per fare bene al Mugello, nonostante la concorrenza sia molto agguerrita. I più temuti? “Lorenzo negli ultimi anni ha vinto tantissimo. Poi Rossi, Marquez, Dovi e io. Gira e rigirala, siamo sempre noi”. In attesa che anche la Suzuki faccia un altro passo avanti e possa contendere le posizioni di vertice. Magari a partire dalla prossima stagione…