BMW i8 Futurism Edition, auto firmata Lapo Elkann

BMW i8 Futurism Edition
BMW i8 Futurism Edition (Photo by Periodismodelmotor.com)

Arriva una nuova ‘art car’ nella collezione BMW Italia con la BMW 18 Futurism Edition nata da una collaborazione tra il colosso tedesco e Garage Italia Customs, azienda che ha lanciato la nuova vita imprenditoriale di Lapo Elkann. A presentare la nuova auto è stato lo stesso Elkann che ha affermato: “Per dare vita a questa automobile abbiamo pensato al tema del futuro, dell’Italia e della 1000 miglia. Si tratta di un prodotto altamente performante – riporta La Gazzetta dello Sport – e grazie alla sua tecnologia ibrida plug-in è sicuramente rivolta al futuro. Proprio per questa ragione abbiamo deciso di trasformare la carrozzeria in un dipinto di Giacomo Balla, punta di diamante del futurismo italiano. Adesso inizieremo anche a personalizzare gli interni”. A partire da giovedì 19 maggio la nuova i8 sarà visibile in Italia facendo parte della carovana al seguito della 1000 miglia.

Bmw i8 Futurism Edition, la nuova creatura

Il nipote di Gianni Agnelli ha poi proseguito: “Con BMW Italia è nata subito una sinergia per quanto riguarda la realizzazione di questo nuovo progetto e entrambi i partner condividono i valori legati all’evoluzione della tecnologia e la continua ricerca dell’innovazione nei propri settori”. Ha preso la parola poi Sergio Solero, amministratore delegato di BMW Italia: “La BMW i8 Futurism Edition è il risultato dell’incontro della sportiva del futuro con la creatività e l’arte italiana. Abbiamo scelto di collaborare con Garage Italia Customs che il meglio per quanto riguarda la personalizzazione delle auto”. Come affermato dallo stesso Lapo Elkann, l’auto riporterà sulla carrozzeria quello che è un dipinto di Giacomo Balla, precisamente “Lampada ad Arco”, realizzato dall’artista tra il 1909 ed il 1911 che ora è esposto al Museum of Modern Art di New York. L’opera rappresenta un lampione alimentato da energia elettrica al chiaro di luna, realizzato grazie ad una tecnica rivoluzionaria per quanto riguarda l’uso dei colori.