Vettel: “Ferrari troppo debole”. Raikkonen: “Gara difficile”

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (©Getty Images)
Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Le qualifiche del Gran Premio di Spagna sono state decisamente negative per la Ferrari. Sulla pista di Barcellona, infatti, le rosse non solo si sono vite per l’ennesima volta precedere dalle Mercedes, ma persino le Red Bull si sono mostrate maggiormente competitive conquistando la seconda fila.

Kimi Raikkonen si è classificato quinto e Sebastian Vettel partirà al suo fianco domani in gara, sperando di evitare contatti che possano compromettere la loro performance. La scuderia di Maranello si ritrova più indietro di quanto si immaginale e per la corsa dovrà inventarsi qualcosa al fine di guadagnare almeno il podio.

Sebastian Vettel dal paddock ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport a fine giornata, spiegando quale sia la situazione: “E’ complicato spiegare cosa sia successo. Non siamo riusciti a replicare nel pomeriggio quanto fatto di buono al mattino. E’ stata una sorpresa, eravamo senza ritmo. L’auto era nervosa e così il tempo buono non è arrivato. Siamo stati più deboli rispetto a Red Bull e Mercedes, che hanno fatto il loro dovere. Partire indietro non aiuta, ma siamo più veloci della sesta posizione e dobbiamo dimostrarlo in gara”.

Il tedesco è sicuramente deluso, però al momento stesso è determinato a fare bene in gara domani. Anche l’umore di Kimi Raikkonen non è dei migliori: “La terza fila è al conseguenza di una combinazione di fattori: condizioni meteo, del circuito e della macchina. Non è la posizione che volevamo. Adesso bisogna migliorare e puntare alla gara, ma non sarà facile”. Pure il finlandese spera di fare di progressi per domani, però è consapevole che non sarà affatto una passeggiata confrontarsi con avversari molto competitivi e determinati a stare davanti. La Ferrari deve comunque dare il massimo per raggiungere l’obiettivo.